Aversa

Regolamento Edilizio e Piano Casa, maggioranza al lavoro

Giuseppe MattielloAVERSA. E’ stata interlocutoria la riunione di interpartitico tra le forze politiche che compongono la coalizione di centrodestra, con l’obiettivo di deliberare gli indirizzi politici dei maggiori temi urbanistici attualmente sul tappeto, …

… che si è tenuta nella serata di lunedì, su iniziativa dell’assessore all’urbanistica del Comune di Aversa Giuseppe Mattiello. Presenti: Antonio Farinaro e Luigi Menditto per l’Udc, Paolo Santulli per il Gruppo Unico delle Autonomie, Domenico Campochiaro ed Elia Barbato per il Popolo della Libertà, Nicola De Chiara e Stefano Di Grazia per il Gruppo della Libertà, Adolfo Giglio per l’Udeur. Assenti i Socialisti e i Popolari Normanni della famiglia Palmieri.

Al primo punto tra gli argomenti in discussione l’approvazione del tipo di modifica che si intende apportare al Regolamento Edilizio, datato 1974. Si tratterà, in pratica, di decidere se stringere i tempi e limitarsi, in una prima fase alla modifica del solo articolo 31 che vieta di adibire ad attività commerciali i locali sottoposti alla strada, per evitare la chiusura di diversi negozi, anche di notevole importanza, in città o se, approfittando dell’occasione, rimodulare l’intero regolamento edilizio alla luce delle sopravvenute norme nazionali e regionali nel settore e delle nuove esigenze.

L’esponente degli autonomisti ha chiesto anche di indicare le direttive per l’attuazione delle decisioni adottate in Consiglio comunale in merito alla legge sul Piano Casa. In questo ambito, nel corso di un precedente incontro interpartitico, era già stato deciso di nominare un tecnico che abbia la responsabilità di seguire il settore tenuto conto, come lo stesso Mattiello ha sottolineato che “gli uffici comunali non hanno personale con i requisiti richiesti, tenuto conto che chi questi requisiti li ha è, attualmente, oberato di lavoro in altri settori”.

“L’incontro, – ha concluso l’ingegnere aversano – in considerazione del fatto che la mia parte politica ha chiesto che si metta mano al Puc, è stato chiamato a decidere sulla redazione di questo strumento o, quanto meno, avviarne la procedura preliminare”. I presenti hanno preso atto di quanto loro illustrato dall’assessore all’urbanistica e si sono aggiornati a martedì prossimi con l’intento di fare un passaggio nelle relative forze politiche prima di esprimersi definitivamente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico