Aversa

Reagisce a rapina, poliziotto uccide trentenne napoletano

 il corpo del rapinatore a terraAVERSA. Ancora un morto in piazza Marconi. Questa volta a cadere è stato un rapinatore. Un poliziotto, libero dal servizio, in compagnia di un’amica, ha reagito al tentativo di rapina del proprio scooter,uccidendo a colpi di pistolauno dei malviventi.

La vittima è un giovane di Sant’Antimo (Napoli), Pasquale Pillaro, 39 anni, con diversi precedenti alle spalle. Secondo una prima ricostruzione degli agenti del commissariato di Aversa, coordinati dal dirigente Luigi Del Gaudio, il poliziotto, V.A., 35 anni, assistente in servizio presso il commissariato di Scampia (Napoli), intorno alle 22 di mercoledì, era in via Succurre Miseris, nei pressi di piazza Marconi, in sella al proprio scooter in compagnia di un’amica, C.P., 25enne di Aversa, quando è stato avvicinato da un altro scooter con due giovani a bordo.

Idue si sono affiancati alla moto dell’agente. Pistola in pugno, il rapinatore che siedeva dietro lo cotringeva a fermarsi e gli ordinava di consegnargli lo scooter, minacciando di ammazzarlo.A quel punto il poliziotto estraeva una rivoltella modello Smith e Wesson, regolarmente detenuta,ed esplodeva cinque colpi contro Pillaro, al torace, ferendolo mortalmente. La dinamica ricostruita dalla Polizia Scientifica ha evidenziato che il poliziotto, sotto il tiro dell’arma, ha prima tentato di disarmare il malvivente e poi ha sparato.

Intanto, il complice scappava facendo perdere le proprie tracce. Accanto al cadavere la pistola utilizzata per il tentativo di rapina, un revolver calibro 9×21, con matricola abrasa e colpo in canna. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, sono condotte dai commissariati di Aversa e Scampia.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico