Aversa

L’Ente Moretti e la Caritas ospitano i profughi del NordAfrica

 AVERSA. Mercoledì 8 giugno il cda dell’Ente Morale Moretti formato da Carmine Sabia, Anna Lama e Donato Liotto, ha incontrato i profughi provenienti da Libia ed ospitati nei locali del Moretti dalla Caritas Diocesana.

I componenti del Cda, sono stati accompagnati durante la visita da don Vincenzo Cacciapuoti responsabile della Caritas di Aversa. Hanno avuto incontri anche con le Volontarie Vincenziane. E’ stata una visita condita da tanti elementi positivi, nel chiostro dell’Ente Moretti, una bellissima festa con tante famiglie e bambini, organizzata per festeggiare la conclusione dell’anno sociale e, per l’occasione è stato offerto un ricco buffet a queste famiglie “bisognose” non solo stranieri ma, anche del posto. Poi, tanti balli, giochi di gruppo e tanto, ma tanto divertimento, dove tutti vi hanno preso parte e trascorso momenti lieti, dimenticando anche se per poco, i tanti problemi che affliggono queste persone, ma che comunque trovano in questa Istituzione un valido punto di riferimento e sostegno.

Poi la visita è proseguita con un sopralluogo ai locali dove sono stati sistemati ed ospitati i “profughi” della Libia. Locali ristrutturati e ambienti consoni a garantire a queste persone un’ottima permanenza, condita da assistenza continua e professionale da parte della Caritas, corsi di Inglese ai profughi svolti in sinergia con le “Vincenziane” che con impegno offrono la loro assistenza. I lavori di ristrutturazione effettuati tempo fa dalla Caritas sono il vero “fiore all’occhiello” dell’Ente Moretti, ambienti omogenei, ben divisi in vari alloggi, con bagni pulitissimi e docce calde.

Questo il commento di don Vincenzo: “Noi, quando avemmo conferma del fatto che dovevamo ospitare 30 profughi provenienti dalla Libia, sulle prime fummo presi dal panico, ma poi pian piano siamo riusciti ad organizzare tutto, preparando una giusta accoglienza e garantire a queste popolazioni martoriate tutto quanto di cui necessitavano. Con il Cda del Moretti c’è grande ‘sintonia’ e questo ci ha aiutato non poco a svolgere questo compito gravoso, ma importante. La solidarietà se fatta bene, alla fine ti ripaga con tante soddisfazioni, tutti assieme nel Moretti, stiamo cercando di far sentire queste persone a proprio agio”.

Carmine Sabia, presidente del cda del Moretti, afferma: “E’ bello trovarsi qui e stare in mezzo a tante persone bisognose, per noi del Cda è uno sprono a far sempre meglio e a collaborare proficuamente con tutte le parti che operano in questa Istituzione e, di questo ringrazio i miei colleghi Anna Lama e Donato Liotto che, assieme al sottoscritto, mettono tanta energia in questo progetto”.

Liotto aggiunge: “Due anni fa nessuno ci credeva quando ricevemmo l’incarico, da allora tante cose son state fatte da questo Cda, siamo riusciti a far conoscere meglio questo Ente alla città, a rendere coesi le parti che operano nel Moretti, a collaborare assieme e a unire la solidarietà sotto un’unica egida, quella della sostanza. Per noi è davvero bello trovarci in mezzo a tanta solidarietà concreta, svolta con amore e cooperazione da tutti. Le Vincenziane, la Caritas e la scuola privata Sant’Agostino rappresentano un “cuore pulsante” che fa vivere queste mura, dove sofferenza e dolore vengono lenite da tante iniziative lodevoli. Questa, lo ribadisco, di nuovo è la vera casa della solidarietà della città di Aversa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico