Aversa

De Michele: “Prima dell’estate il nome del candidato sindaco”

Tonino De MicheleAVERSA. Riunione “ridotta” degli assessori e consiglieri comunali del Popolo della Libertà con il proprio coordinatore cittadino Nicola Golia sul quale sono piovute nuove critiche in linea con quelle anticipate ieri dalla “gola profonda” del Popolo della Libertà.

Presenti, oltre allo stesso Golia, Carlo Amoroso, Nicola Andreozzi, Elia Barbato, Giampaolo Dello Vicario, Nando Menale e Mario Tozzi, ancora una volta, così come era avvenuto in precedenza, bersaglio delle critiche è stato il vice presidente dell’amministrazione provinciale di Caserta nella sua veste di coordinatore cittadino del Popolo della Libertà. Tra le critiche rivolte quella “di non riuscire a fare la sintesi delle diverse volontà pidielline”, il suo comportamento sull’attribuzione delle deleghe obiettivo ai singoli consiglieri comunali e “la sostanziale soggezione al Gruppo Unico delle Autonomie che, di fatto, detta l’agenda della politica cittadina soprattutto nel campo dell’urbanistica, relegando il partito di maggioranza relativa ad un ruolo subalterno”.

Sin qui le critiche alle quali cerca di dare una sorta di figura da difesa d’ufficio del coordinatore cittadino, il capogruppo consiliare Tonino De Michele. Il medico cesano sottolinea come “ci sono non poche fibrillazioni nel Popolo della Libertà, ma le colpe non sono solo di Golia.

Intendo difendere l’operato di Nicola, anche se, in verità, alcune decisioni politiche, troppo file “autonomisti”, non le ho capite e non le ho condivise”. “Credo – ha concluso De Michele – che le fibrillazioni ci sono e sono in aumento solo perché già guardiamo tutti alla prossima scadenza elettorale per le amministrative della prossima primavera”.

Da questa considerazione un auspicio: “Facciamo in modo che prima della pausa estiva la maggioranza di centrodestra, la nostra coalizione, scelga già chi debba essere il candidato a sindaco”. Una difesa quella di De Michele che, nella pratica, diventa un boomerang per Golia considerato che anche il capogruppo, di fatto, lo critica per le scelte operate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico