Villa Literno

Sviluppo e lavoro le parole d’ordine di Ucciero

Nicola UccieroVILLA LITERNO. Sviluppo e lavoro sono le parole d’ordine di Nicola Ucciero, candidato sindaco della lista “Amici di Villa Literno”.

“L’approvazione del Piano urbanistico comunale – spiega l’aspirante primo cittadino – rappresenta, al tempo stesso, una conquista e un ponte verso il futuro. È uno strumento di sviluppo razionale del territorio nel rispetto della legalità, a garanzia di una maggiore vivibilità, crescita economica e sociale. Il Puc permette, infatti, di costruire una città più vivibile, grazie alle nuove infrastrutture, sanare la quasi totalità del patrimonio edilizio esistente, garantire l’utilizzo razionale delle risorse e delle potenzialità di sviluppo del territorio, applicare regole certe per tutti i cittadini, e infine attrarre capitali e investimenti in tutti i settori dell’economia. L’entrata in vigore del Puc – aggiunge Ucciero – offre nuove possibilità di rilancio per l’edilizia, settore trainante dell’economia locale, capace di creare sviluppo sulle attività produttive ad essa collegate”.

Altri due punti cardine per il rilancio economico del territorio sono l’agricoltura e il Polo nautico. “L’agricoltura e la zootecnia – precisa il leader di “Amici di Villa Literno – sono settori in profonda trasformazione. Tre sono i nostri principali obiettivi: accompagnare la trasformazione della figura del contadino e dell’allevatore in quella di un imprenditore moderno, capace di programmazione e di innovazione; assicurare ai prodotti standard di qualità sempre più elevati; promozione di un programma che garantisca la certificazione dei prodotti e ne favorisca l’export. Un’altra grande opportunità di sviluppo. – conclude Ucciero – È rappresentata dalla nascita del Polo nautico e del Porto turistico di Pinetamare rappresentano. Il nostro obiettivo è quello di far diventare Villa Literno il cuore della nautica da diporto dell’area nord di Napoli, creando opportunità di lavoro, nella nautica, e nelle attività dell’indotto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico