Succivo

Referendum, campagna di “Spaccio Culturale”

 SUCCIVO. Parte la campagna promossa dal Circolo Arci Spaccio Culturale di Succivo e dal Collettivo Latrones “Ora vado a dirgli quattro SI!”.

La campagna, curata graficamente dai Latrones, nasce con lo scopo di sensibilizzare verso i temi referendari spingendo la popolazione, il 12 e 13 giugno, al voto per far affermare un SI contro il nucleare, contro la privatizzazione dell’acqua e per affermare e ribadire l’uguaglianza di tutti di fronte alla legge.

“L’iniziativa parte da Succivo e si spinge oltre” spiega il presidente dell’Arci di Succivo, Francesco Comune, “su Facebook la campagna raccoglie sempre più consensi e da Domenica inizieremo il Tour delle Piazze atellane con banchetti e altre iniziative”.

Infatti, il primo appuntamento è fissato domenica 29 maggio in piazza IV Novembre in Succivo e proprio su Succivo che ha appena eletto il nuovo sindaco e il nuovo Consiglio comunale arriva sempre dallo Spaccio un auspicio: “Spero che tutte le forze culturali, sociali e religiose si impegnino in questa battaglia referendaria con lo stesso ardore e passione con cui si sono impegnate per le elezioni amministrative”.

Un appello che segue quello già lanciato in campagna elettorale in cui si invita i candidati a fare propaganda anche per i referendum. “Domenica saremo in Piazza a Succivo”, prosegue il presidente dello Spaccio Culturale “per far propaganda e per fornire il nostro materiale a chi vorrà fare propaganda. Nostra intenzione è creare una ‘Piazza per il SI!’ ed è per questo che lanciamo un appello a tutte le forze sociali impegnate nella campagna referendaria ad un unirsi con la loro presenza e con i loro stand affinché il messaggio arrivi più forte e deciso a quante più persone”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico