Sant’Arpino

Parte la 19esima edizione della Sagra del Casatiello

 SANT’ARPINO. L’appuntamento con la cucina tradizionale e coi sapori tipici della cultura atellana torna a Sant’Arpino.

Tutto, infatti, è pronto per la XIX Sagra del Casatiello, l’ormai immancabile festa di metà primavera che celebra la cultura enogastronomica, artigianale e folkloristica del comprensorio che fu già patria delle Fabulae. Come sempre è ricchissimo il programma preparato dalla Pro Loco di Sant’Arpino per la tre giorni che prenderà il via nel tardo pomeriggio di venerdì 29 maggio per concludersi domenica notte.

Teatro e cuore pulsante della manifestazione, patrocinata dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Eugenio Di Santo oltre che dalla Regione Campania, dalla Provincia di Caserta, dall’Ept di Terra di Lavoro e dalla comitato Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) di Caserta, sarà, come da tradizione consolidata, la seicentesca Piazza Umberto I e l’intero centro storico santarpinese. Qui, oltre agli stands dei panificatori che quest’anno faranno degustare il rustico tipico della cucina atellana, ci saranno i gazebo degli artigiani e dei produttori di altre specialità gastronomiche campane che, come sempre, faranno della sagra una vetrina delle eccellenze regionali. Ed è stato lo stesso presidente della Pro Loco, Aldo Pezzella, ad illustrare, nel corso del prologo della manifestazione tenutosi domenica scorsa in occasione della presentazione del libro di Luciano Pignataro, il ricchissimo programma che si pone lungo la scia di quanto fatto negli ultimi anni.

“Anche quest’edizione 2011 della Sagra del Casatiello – spiega il presidente Pezzella – ha quale obiettivo principale quello di trasformare per un intero fine settimana Sant’Arpino nel centro per antonomasia della cultura popolare campana. Tantissimi gli spettacoli folkloristici previsti: dal concerto dei Brigan Ensamble a quello coinvolgente degli Amici della Tammorra, passando per i suggestivi Musicalia Aurunca e gli appassionanti Rareca Antica. Domenica mattina, poi, alle dieci e trenta, la Sagra del Casatiello insieme alla Rassegna Nazionale di Teatro Scuola PulciNellaMente, proporrà un interessantissimo incontro con il giornalista e conduttore televisivo Paolo Brosio. Come sempre grande spazio sarà dedicato anche all’arte con una mostra di antiquariato che si terrà nella corte del Palazzo Ducale nelle serate di sabato e domenica. Insomma, – conclude il presidente Pezzella – un programma che, siamo certi, saprà unire aspetti diversi e che soprattutto verrà incontro al gusto di tantissimi visitatori spaziando dal buon cibo, alla cultura, dal folklore, alla solidarietà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico