Santa Maria C. V. - San Tammaro

Mattucci e Zinzi: “L’elettorato di centrodestra voterà noi”

Zinzi e MattucciSANTA MARIA CV. “Chi è di centrodestra vota Dario Mattucci, di certo non può sostenere un progetto che vede all’interno persone che hanno disamministrato negli ultimi anni con la sinistra e che ora sono passati dall’altro lato”.

Di questo sono sicuri il candidato sindaco per il Comune di Santa Maria Capua Vetere, Dario Mattucci, e il presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi, insieme nel corso della conferenza stampa svoltasi giovedì mattina per fare il punto della campagna elettorale a dieci giorni dal voto.

“Quello che per noi all’inizio – ha dichiarato Mattucci – era solo il sogno di garantire alla città un futuro migliore, oggi si sta trasformando in una realtà che ci porterà al ballottaggio. Un successo testimoniato dai riscontri quotidiani che ricevo da uomini e donne di sinistra che si ritrovano in questo progetto di rinnovamento e di destra soprattutto perché l’elettorato di centrodestra non vuole la continuità con l’amministrazione Giudicianni, perché è questo che rappresenta quella coalizione. Non consentiremo – ha concluso Mattucci in risposta agli attacchi sferrati nei giorni scorsi – a Paolo Romano di amministrare la città. Non dobbiamo permettere a qualcuno che non è di Santa Maria di pensare di poter comandare qui. Perderanno perché l’elettorato di centrodestra voterà me, di certo non un partito formato da transfughi”.

Non vuole alimentare polemiche il presidente della Provincia Domenico Zinzi anche se scocca un paio di frecciate all’indirizzo del centrodestra. “A chi chiede l’Ente che amministro cosa sta facendo rispondo solo che la Provincia di Caserta è ai vertici delle graduatorie nazionali, un motivo ci sarà”. E poi, in riferimento alla situazione politica locale e alle polemiche alimentate in seguito alla decisione di appoggiare Dario Mattucci in questa campagna elettorale: “Le ragioni per cui abbiamo scelto Dario sono diverse e sono state tutte già spiegate sin dal principio. Non potevamo sostenere una coalizione si basa su un errore: il ribaltone. Il PdL è un partito che probabilmente non è così forte in città perché altrimenti non avrebbe accolto a braccia aperte l’amministrazione Giudicianni. L’elettorato di centrodestra voterà Mattucci come sindaco. Aspettiamo il 16 maggio per conoscere il competitor di Dario”.

Il presidente Zinzi si è soffermato sulle problematiche di Santa Maria, dimostrando attenzione e una conoscenza profonda delle esigenze del territorio. In primis la sicurezza dei cittadini dopo la decisione del Governo di trasformare l’ex caserma Andolfato in un Cie (“Atto di grave irresponsabilità, continueremo la nostra battaglia”); poi la questione ambientale (“Rassicuro gli andreolani e i sammaritani in generale: il digestore non avrà ripercussioni per il territorio”), l’edilizia giudiziaria (“Santa Maria è e resterà la città del Foro. Difenderemo fino all’ultimo il tribunale”) e il commercio con l’annuncio di “una serie di eventi volti alla promozione turistico-culturale che vedranno al centro Santa Maria Capua Vetere. Lavoreremo tanto per la città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico