Santa Maria C. V. - San Tammaro

Ballottaggio, Stellato e Mattucci sosterranno Di Muro

da sin. Stellato, Di Muro e MattucciSANTA MARIA CV. Alle ore 19.30 di sabatosono stati consegnati, presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Santa Maria Capua Vetere, i verbali per l’apparentamento tra Biagio Di Muro (che sfiderà Simoncelli al ballottaggio) e gli ex candidati sindacoGiuseppe Stellato e Dario Mattucci.

“Un governo di salute pubblica nell’ambito di un progetto nuovo e prorompente che va al di là degli schieramenti”. Questo il messaggio lanciato da Stellato, Mattucci e Di Muro in occasione della conferenza stampa tenuta in piazza Mazzini dopo l’ufficializzazione dell’apparentamento in vista del secondo turno delle elezioni amministrative.

“Pur partendo da posizioni diverse – spiega Giuseppe Stellato, candidato del centrosinistra al primo turno – abbiamo dialogato con la stessa lingua. In consiglio comunale saremo portatori di equilibri tali da consentire un governo efficace per la nostra città”. “Tra la mia città ed il mio partito – spiega invece Dario Mattucci – ho scelto la mia città perché proprio la stessa è stata tradita dal mio partito. In questi giorni ho ricevuto tantissime pressioni anche da personaggi che hanno minacciato di far tramontare la mia carriera politica che dura da 17 anni. Oggi dobbiamo impedire che tornino al governo coloro i quali hanno distrutto la città. Io, l’avvocato Stellato e Biagio Di Muro siamo accomunati da un obiettivo: il bene vero per Santa Maria Capua Vetere”.

“Santa Maria Capua Vetere ha già deciso – esordisce il candidato sindaco Biagio Di Muro riferendosi al 70% di consensi frutto della somma delle tre coalizioni ora apparentate – non è il centrodestra che deve governare la città. Una città – continua Di Muro – che ha bisogno di sicurezza, di vivibilità e di servizi efficienti. Tutto questo rientra nei nostri intenti”.

Per quanto concerne il concetto di filiera istituzionale, diventato oggetto di una mera propaganda elettorale del centrodestra, è unanime il pensiero della triade: “Se la filiera viene presentata come minaccia al nostro territorio allora non la vogliamo – spiegano Stellato, Mattucci e Di Muro – indipendentemente dal concetto di filiera i signori del centrodestra cittadino dimenticato che l’Istituzione in senso stretto prescinde dal colore politico”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico