San Marcellino

La parrocchia organizza il “Gruppo Estivo”

 SAN MARCELLINO. “Battibaleno. Insegnaci a contare i nostri giorni”. Questo il motto del GrEst (Gruppo Estivo) organizzato dalla parrocchia di San Marcellino, guidato dal parroco don Salvatore Verde e dal seminarista Domenico Pezzella.

L’oratorio estivo, che non conosce iniziative simili precedenti presso la parrocchia di San Marcellino, si svolgerà tra il 20 giugno e il 2 luglio con un programma molto particolare, grazie al quale i bambini di mattina saranno impegnati in preghiere, catechesi ed attività divertenti, come giochi o bagno in piscina, mentre di pomeriggio ci saranno laboratori con incontri, a seconda del tema stabilito, con la Pro Loco che racconterà la storia del paese, Legambiente, la Protezione civile, in modo tale che possano essere affrontati temi di attualità in maniera ludico e divertente.

Il campo estivo, aperto a tutti i bambini in una fascia di età compresa tra i 5 e i 12 anni, prevede un’iscrizione di venti euro, la quale coprirà tutti i quindici giorni e può essere effettuata a tutti gli orari delle messe domenicali. Un viaggio tra presente, passato e futuro porterà tanta armonia ai giovanissimi di San Marcellino, i quali saranno guidati da 45 animatori volontari dell’Acr (Azione Cattolica Ragazzi), di altri gruppi o da mamme volenterose. Durante l’oratorio verranno, inoltre, distribuite magliettine e cappellini con logo e stemma del GrEst che i bambini dovranno sempre indossare durante le loro attività.

“Si tratta di un’occasione per i bambini ed i giovanissimi della nostra comunità – ha commentato il parroco don Salvatore Verde – Cerchiamo di offrire un tempo sano per tutti i nostri giovani, in modo tale che con la chiusura delle scuole possano dedicarsi ad attività ricreative, ma che abbiano allo stesso tempo una dimensione spirituale. Inoltre, può rappresentare un’opportunità di crescita per i bambini, i quali possono in questo modo confrontarsi e relazionarsi tra di loro e questo fa bene per chi è diverso anche in termini di maturità. E’ la prima volta che viene organizzata un’iniziativa del genere nel nostro paese e ci auguriamo che possa andare veramente bene – ha concluso don Salvatore – perché siamo fermamente convinti che sia una bellissima cosa per il paese e quindi un buon punto di partenza per i prossimi anni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico