San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

D’Anna annuncia chiede commissione di accesso

da sin. Nuzzo e D'AnnaSAN FELICE A C. Il comizio di domenica sera del candidato a sindaco del centrodestra Emilio Nuzzo in piazza Umberto I a San Felice a Cancello, dove è intervenuto anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno, ha riportato nello slargo centrale del paese le famiglie, e soprattutto tante donne.

Questo il commento di Nuzzo: “E’ stata una cosa eccezionale, la gente ancora una volta ha dimostrato di volere il cambiamento, li ringrazio tutti, portare in piazza tante famiglie, tante donne con i loro bambini è stato il successo più bello di questa campagna elettorale che sta risvegliando la vera essenza di questo popolo che merita tutte le attenzioni possibili. Questa gente merita di vivere in una città confortevole, sviluppata, senza insidie, con un Comune che possa fungere da attrattore per tutte le loro esigenze. Stiamo riscrivendo la storia di San Felice a Cancello, oggi abbiamo cominciato a costruire la città che abbiamo sempre desiderato”.

Prima dell’intervento del candidato sindaco è stato il turno del deputato del Pdl Enzo D’Anna, il quale ha si è reso protagonista di una serie di dichiarazioni che hanno lasciato il segno: “Chiederò al ministro Maroni di mandare a San Felice a Cancello la commissione di accesso per fare luce su una serie di gare d’appalto e su lavori pagati anche tre volte, ci sono state delle irregolarità che devono essere accertate”. D’Anna ha parlato di “squilibrati che sbavano dai palchi, aggressività, scostumatezza e cesarismo rurale”.

Nella sua arringa il coordinatore della lista del Pdl Mario De Rosa ha affermato rivolgendosi all’ex sindaco: “Un anno da quella piazza avevi detto che ti saresti liberato di tutta quella zavorra, quella vecchia nomenclatura che non volevi più con te, lo avevi promesso davanti a tutta la città, oggi sono tutti ancora lì con te”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico