Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Ceglie conclude al “Quercia” il percorso sulla legalità “Legali al Sud”

Donato CeglieMARCIANISE. A conclusione dell’interessante percorso sulla legalità “Legali al Sud”, gli studenti del liceo “Quercia” di Marcianise hanno incontrato nell’Aula Magna dell’istituto il Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere Donato Ceglie, …

… impegnato in prima linea nella lotta alla malavita organizzata, come dimostrano le numerose inchieste che portano la sua firma. Ha introdotto i lavori il dirigente scolastico Diamante Marotta, che ha portato i saluti dell’intera comunità quercina all’illustre ospite.

Ha fatto seguito, poi, l’intervento di Alessandra Tommasino, giornalista del “Mattino” e tra le principali animatrici delle attività di Libera, l’associazione di Don Ciotti da anni impegnata nella promozione e nella diffusione di una sana cultura della legalità. La Tommasino ha illustrato il lavoro svolto con i giovaniidel “Quercia”, che ha avuto momenti di riflessione in aula ed altri di approfondimento “sul campo”, con le visite ad alcune aziende agricole del nostro territorio sorte su beni confiscati alla camorra.

Sintesi di questo itinerario coinvolgente e formativo un blog che gli studenti hanno realizzato e presentato, in cui hanno posto in evidenza la consapevolezza circa le difficoltà dell’affermazione dell’ordinaria legalità sui nostri territori. Dopo aver ascoltato attentamente, il Sostituto Procuratore Ceglie ha subito proposto come tema di discussione il reato ambientale.

La prima inchiesta sul traffico illecito dei rifiuti, ha continuato, è stata aperta dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere; così come indagini importanti sono state condotte, con ottimi risultati, per l’individuazione delle aziende bufaline del Bacino del Volturno che sversano direttamente i loro liquami nel fiume, causando un disastro ambientale di proporzioni bibliche.

Alla fine dell’interessante excursus, Cegli, rivolgendosi ai ragazzi, li ha invitati a formarsi solide competenze per poter intraprendere una rivoluzione virtuosa, cambiando per sempre le logiche aberranti della sopraffazione e del malaffare. Ha concluso la giornata Antonello Velardi, caporedattore del “Mattino”, che ha sottolineato la “tenacia” civica di Ceglie, che ha perseguito con caparbietà risultati eccezionali nelle sue tante iniziative giudiziarie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico