Maddaloni - Valle di Maddaloni

Discarica in zona Turbogas, vicino ad un campo nomadi

 MADDALONI. “Ancora una volta ci tocca denunciare delle discariche a cielo aperto, che oltre a deturpare l’immagine delle nostre città danneggiano noi stessi”.

Lo afferma Alessandro Cioffi, presidente dell’associazione “Civitas 腔. “Questa volta – spiega Cioffi – le segnalazioni arrivano da alcuni soci della nostra associazione Civitas è di Maddaloni che denunciano le condizioni in cui versa Via Mastrantuono (zona TurboGas). Una zona già martoriata dalla presenza della TurboGas, ora è piena di rifiuti di ogni genere come copertoni, elettrodomestici, indumenti dismessi e tanti altri tipi di rifiuti. Poche sere fa un incendio si è presentato proprio in quella zona, innalzando una gigantesca nube di fumo nero, comprensibilmente conteneva diossina. Situazione che si aggrava giorno dopo giorno e che fa di Via Mastrantuono, la porta del maddalonese per coloro che si addentrano nei centri abitati più periferici di Maddaloni, sito prescelto per l’abbandono di rifiuti di vario genere. Proprio in quella zona vi è un campo nomadi con moltii bambini che giocano incolti in quel degrado ambientale. La comunità già fa fatica a sostenersi, la mancanza disponibilità d’acqua e lo stato d’igiene fortemente compromesso, li porta a vivere in uno stato primitivo, con tendopoli di svariati materiali reperiti da questa discarica”.

“Caro sindaco Cerreto, questa gente non sono cavie di laboratorio, utilizzate e buttate via. Già tempo fà, la zona fu utilizzata dall’amministrazione Farina, come deposito di containers pieni rifiuti nel periodo dell’emergenza 2008, poco dopo andati in fumo. Civitas si fa portavoce di questa spiacevole situazione facendo appello alle più alte autorità competenti di provvedere entro tempi brevi a ristabilire la normalità nelle aree indicate”.

 “L’ambiente e le persone che vivono in quella zona seppur stranieri vanno tutelati. Questa zona rappresenta un degrado paesaggistico ma non solo in quanto rappresenta anche il bene con il quale produrre le nostre eccellenze agroalimentari. Per le nostre aziende agricole il danno è doppio: sia un danno di immagine per coloro che vogliono visitare i nostri territori sia un possibile danno ambientale che va ad impedire che si possa produrre sano nel nostro territorio”.

“Ricordiamo che Civitas è.. – conclude Cioffi – dal 2010 ha lanciato una raccolta di firme per eliminare tutte le discariche che deturpano il territorio dalle Campagne Maddalonese raccogliendo migliaia di firme per attivare i fondi per la bonifica dei territori. Il Maddalonese è stato tempo fa, un’isola felice rispetto a questo problema, noi vorremo che anche il Maddalonese potesse non avere problemi con discariche che vanno a deturpare il terreno dove si producono le nostre eccellenze come i carciofi e quant’altro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico