Italia

Napolitano: “In Italia eccesso di partigianeria”

Giorgio NapolitanoROMA.Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, incontrando la stampa estera, ha detto che Italia c’è un “eccesso di partigianeria politica”.

Una “hyperpartisanship”, avrebbe detto il Capo dello Stato, che attraversa istituzioni e forze politiche, quando invece i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità si sono dimostrati “al di sopra delle attese”, perchè le celebrazioni hanno coinvolto tutti, al di là di convinzioni e schieramenti politici.

Per parte sua, Tobias Piller, presidente della stampa estera, avrebbe sottolineato come in Italia ogni tanto soffi un vento antieuropeista. Non è una questione solo italiana, avrebbe risposto Napolitano, aggiungendo come “ripiegarsi su se stessi è una cosa grave, come grave è l’assenza di impegno per l’Europa. L’Ue deve saper giocare a tutto campo, deve essere un global player”.

Quanto ai rapporti tra il potere politico e l’informazione, il capo dello Stato avrebbe sottolineato come l’Italia sia un paese “complicato” da un punto di vista istituzionale e politico.

“Penso che non ci sia per i politici italiani motivo di ingelosirsi, – ha detto ancora Napolitano – perchè viaggiamo su pianeti diversi, non ci sono comparazioni possibili, che non siano invece arbitrarie. Il compito del capo dello Stato è quello di rappresentare l’unità nazionale ed è completamente diverso da quello dei leader politici”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico