Italia

Melania, perquisizione in casa di Parolisi

Salvatore ParolisiASCOLI. I carabinieri hanno eseguito, a Folignano (Ascoli Piceno), una perquisizione in casa di Salvatore Parolisi, marito di Melania Rea, la 29enne di Somma Vesuviana (Napoli) trovata uccisa con 32 coltellate nel Bosco delle Casermette, a Ripe di Civitella, nel teramano, il 20 aprile scorso.

Parolisi, appena rientrato da Frattamaggiore (Napoli), ha visto i militari portare via diversi oggetti dalla sua abitazione in Piazza Dari, dove ha vissuto con la moglie e la figlia di 19 mesi, fino al 18 aprile scorso, data ufficiale della scomparsa della donna. Anche il fratello e la sorella di Salvatore Parolisi sono presenti alla perquisizione. Tuttavia,il provvedimento sembra sia stato concordato con lo stesso trentenne caporal maggiore dell’Esercito, ufficialmente non indagato nell’omicidio della moglie.Probabilmente i carabinieri stanno anche cercando gli occhiali da sole di Melania, che la donna indossava sempre e che non sono stati ancora ritrovati.

Secondo fonti del tribunale di Ascoli,è possibile che Parolisi venga di nuovo interrogato nelle prossime ore dagli inquirenti.

Al vaglio degli investigatori c’è anche il computer di Parolisi:l’istruttore nella caserma Clementi del 235esimo Rav Piceno di Ascoli Piceno, unico centro di addestremento femminile in Italia dell’Esercito, sembra fosse un frequentatore di chat. Allo studio dei tecnici, quindi, ci sono i collegamenti Internet nel pc di Parolisi e i contatti avuti nelle chat.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico