Italia

Berlusconi: “No ad una Milano islamica”

Silvio Berlusconi MILANO. Silvio Berlusconi torna sulla campagna elettorale a Milano con un nuovo videomessaggio, invitando tutti a “non consegnare” il capoluogo lombardo “ad una sinistra autoritaria, inefficiente, clientelare”.

“Dobbiamo votare per difendere i nostri interessi, i nostri diritti, la nostra libertà”, dice il premier, secondo cui “non può diventare, alla vigilia dell’Expo 2015, una città islamica, una zingaropoli di campi rom, una città assediata dagli stranieri e che dà a questi stranieri extracomunitari anche il diritto di voto nelle consultazioni municipali”. “Non credo, davvero, che vogliamo un sindaco che sembra vada a prendere il caffè tutti i giorni con quelli dei centri sociali”, ha aggiunto.

“Dalle persone pragmatiche e di buon senso quali siete, dovrete scegliere tra ciò che ha fatto e si impegna a fare la nostra coalizione di centrodestra e il programma rischioso di chi è appoggiato dai centri sociali e dalle frange più estremista della sinistra. – spiega Berlusconi – Non credo che sia una priorità avere nuovi centri sociali, una moschea nella nostra città, non credo proprio che vogliamo rivedere le vie di Milano riempite di bandiere rosse e di falce e martello come nei giorni scorsi. Non credo che vorremo consegnare la nostra città a chi vorrebbe fare di Milano la Stalingrado d’Italia”.

“Il nostro programma – continua – invece è concreto. Milano è alla vigilia dell’Expo, un evento che la rilancerà nel mondo, per creare ricchezze e posti di lavoro, si stanno realizzando due nuove linee della metropolitana. Sarà una grande occasione per alberghi, ristoranti e negozi. Avremo 30mila nuovi alloggi a prezzi di favore per le famiglie meno fortunate e 3 milioni di metri quadrati di verde in più. Le tasse, grazie alla Moratti, sono le più basse d’Italia. Per tutte queste ragioni dobbiamo andare a votare, non vogliamo consegnare la nostra Milano a una sinistra autoritaria, inefficiente e clientelare”, ha concluso il presidente del Consiglio.


Il videomessaggio di Berlusconi

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico