Caserta

Variante Anas, sopralluogo di Zinzi

 CASERTA. Sopralluogo sulla variante Anas che collega Maddaloni a Santa Maria Capua Vetere per il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, …

… che, accompagnato dal responsabile del Centro Manutenzione dell’Anas di Caserta, Giovanni Ciardiello, e dal direttore dell’Osservatorio Provinciale per la Sicurezza e la Legalità, Natale Argirò, ha verificato di persona i risultati ottenuti a seguito dei lavori di pulizia e di sgombero dei rifiuti dalle piazzole di sosta e dagli svincoli, operati dall’Anas lungo l’intero tratto dell’importante arteria.

L’Anas, poi, in ogni piazzola ha anche apposto dei cartelli indicanti il divieto di abbandono dei rifiuti, facendo riferimento agli articoli della nuova legge in materia, che prevede sanzioni amministrative che vanno dai 100 ai 600 euro per chi abbandona i sacchetti in strada e sanzioni penali e il sequestro del veicolo in caso di abbandono di rifiuti ingombranti. Sugli stessi cartelli, poi, è specificato anche che l’area è sorvegliata. A tal proposito, per la sorveglianza, la prevenzione e la repressione dei comportamenti illeciti sulla Variante Anas sono state impegnate giornalmente 4 pattuglie della Polizia Provinciale (2 nel turno diurno e 2 in quello notturno), oltre alla Polizia Locale dei comuni il cui territorio ricade nel tracciato dell’arteria. Il lavoro straordinario che sta svolgendo in questi giorni la Polizia Provinciale sarà certamente affiancato dalle attività di prevenzione e repressione operate da Polizia e Carabinieri.

“La pulizia della variante Anas – ha spiegato Zinzi – è un atto importante per i cittadini di questo territorio, che in misura sempre maggiore percorrono questa arteria, ma è fondamentale anche per tutelare il decoro e l’immagine della nostra provincia nei confronti delle persone che arrivano da fuori. La Polizia Provinciale pattuglierà giorno e notte il territorio per evitare che vengano abbandonati i rifiuti nelle piazzole e in prossimità degli svincoli. Purtroppo, ci sono ancora tante persone che danno vita a questo odioso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in strada. C’è bisogno di educare al rispetto dell’ambiente – ha concluso Zinzi – ma purtroppo a volte è necessario ricorrere anche a sanzioni salate, che scoraggino questi comportamenti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico