Caserta

“Utima Dose”, scarcerato il calciatore Claudio Risi

Claudio RisiCASERTA. Il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha scarcerato Claudio Risi, il calciatore della Casertana arrestato dai carabinieri di Santa Maria Capua Vetere mercoledì scorso nell’ambito dell’operazione “Ultima dose”.

L’altro calciatore coinvolto nell’inchiesta, Vincenzo De Liguori, 32 anni, centrocampista e capitano della Nocerina, la squadra protagonista quest’anno della promozione in serie B, sarà invece interrogato oggi dagli inquirenti. Per entrambi i calciatori l’accusa è di aver “ceduto il 17 marzo scorso, nel comune di Isola Liri (Frosinone), 2mila dosi di droga sintetica”, per “un business di 5.300 euro”. I due avrebbero contattato Guido Bruno, 47enne di Isola Liri, già sotto indagine per reati di droga.

Risi, secondo gli inquirenti, avrebbe avviato la trattativa per vendere droga di qualità diversa da quello che l’organizzazione solitamente trattava con i nigeriani a Castel Volturno (Caserta). Nelle intercettazioni telefoniche citate dagli investigatori, Risi avrebbe presentato telefonicamente il capitano della Nocerina a Bruno, e De Liguori, da quel momento, sarebbe entrato nella “rete”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico