Caserta

Raid contro comitati elettorali: dopo Del Gaudio tocca a Marino

Carlo MarinoCASERTA. Raid contro i comitati del candidato sindaco del centrosinistra, Carlo Marino. Nelle sedi di Puccianiello e del rione Acquaviva sono stati strappati manifesti e sono spariti volantini e materiale elettorale.

“Non è la prima volta che accade purtroppo – commenta Marino – ma abbiamo finora scelto di non denunciare gli episodi, di non scomodare il questore, perché vogliamo puntare i riflettori sulle nostre idee e proposte, non su gruppetti di persone isolati che fanno danni in giro per la città. L’aria però rischia di diventare pesante. Subiamo attacchi frutto di inciviltà politica ed è con la forza della politica che li contrasteremo”.

Marino sottolinea l’impegno del centrosinistra sul tema delle legalità: “La coalizione – prosegue – ha fatto cose concrete sul tema della trasparenza del voto, approvando il Codice etico, che impedisce la candidatura a chi abbia anche solo ricevuto un avviso di garanzia. Ho invitato gli altri candidati sindaco a firmarlo e condividerlo, nessuno lo ha fatto, men che mai Del Gaudio”.

Il candidato del centrosinistra conclude: “Basta con il vittimismo, tipicamente berlusconiano, di Del Gaudio e del centrodestra, che nasconde solo il loro vuoto di idee. Noi stiamo parlando da settimane dei problemi di Caserta e delle soluzioni possibili. Dall’altro lato vedo solo fumo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico