Caserta

Pd, Cacciola: “Ora congresso e rilancio del partito”

Ciro Cacciola CASERTA. Superamento della fase commissariale e radicamento del partito con un gruppo dirigente responsabile e credibile: sono questi i due obiettivi del Pd, all’indomani del risultato delle amministrative 2011.

“Il dato elettorale – dice il commissario provinciale Ciro Cacciola – ci conferma la necessità di continuare con tenacia e determinazione un lungo cammino di radicamento del partito sul territorio e di ricostruzione del rapporto con la società civile”.

Si parte dalla città di Caserta. “Abbiamo condotto una battaglia difficile con entusiasmo in un quadro di grandissima difficoltà. Indubbiamente il centrosinistra e Carlo Marino hanno pagato il disastro amministrativo compiuto negli anni scorsi da Nicodemo Petteruti e dagli amministratori uscenti. Proprio per questo, e ancora di più, va riconosciuto lo sforzo che è stato compiuto dal candidato sindaco, dal Partito Democratico e dall’intera coalizione; uno sforzo che oggi rappresenta la base da cui ripartire per costruire un progetto di città ed un progetto di governo. Ed intendiamo farlo – sottolinea – con le altre forze di opposizione in città a cominciare dal professor Nicola Melone con il quale va avviato un confronto costruttivo sia in sede istituzionale che in sede politica”.

Ancora in merito al risultato nel capoluogo, Cacciola non manca però di evidenziare come “colpisce il dato straordinariamente negativo registrato dal candidato sindaco eletto, che ottiene il 10% in meno dei consensi rispetto alle liste che lo sostenevano: è un dato che va letto come segnale di evidente debolezza di un sindaco che rischia di non poter o non saper gestire la sua maggioranza a tutto danno della governabilità della città”.

Una bella notizia, poi, le affermazioni “di Pignataro e soprattutto quello di Parete dove l’elezione a sindaco di un giovane di 29 anni ci dice che quando si scommette sul rinnovamento e soprattutto quando si ha il coraggio di portare avanti una battaglia politica nei 5 anni precedenti, i risultati si vedono”.

“Nei prossimi giorni – anticipa Cacciola – ripartirà il confronto con le forze del centrosinistra e riprenderà quel lavoro iniziato qualche mese fa. Quanto poi al Partito Democratico – conclude -, il risultato delle elezioni amministrative conferma che occorre superare la fase del commissariamento del partito svolgendo, fin dalle prossime settimane, il congresso provinciale e mettendo in campo un nuovo gruppo dirigente che possa costruire il necessario percorso di radicamento del Partito Democratico. In questo senso il contributo che potranno e dovranno dare i candidati sindaci, eletti e non, sarà un contributo fondamentale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico