Caserta

Marino rende noti i costi della campagna elettorale

Carlo MarinoCASERTA. A meno di una settimana dal voto, il candidato sindaco del centrosinistra, Carlo Marino, rende noti sul suo blog www.carlomarino.it i costi della campagna elettorale fin qui sostenuti dal centrosinistra.

“Finora – dichiara – la coalizione ha speso 48mila euro, che derivano innanzitutto dall’autofinanziamento dei candidati e poi dall’impegno dei partiti. Abbiamo scelto di contenere i costi e il risultato è stato eccezionale, perché siamo riusciti a far riscoprire il valore e l’entusiasmo per la militanza: non abbiamo hostess, ma abbiamo tanti volontari e tanti giovani che con passione si stanno dedicando alla campagna elettorale. A loro va il mio ringraziamento, sono la marcia in più che gli altri non hanno e non potrebbero mai avere”.

Marino motiva la scelta in un nuovo post: “La decisione di rendere subito pubbliche le spese ha una motivazione chiara: io sono il candidato che dà conto ai cittadini, il centrosinistra è la coalizione della trasparenza e da sindaco il Comune diventerà un Palazzo di vetro, dove non solo saranno noti i costi sostenuti, ma i cittadini potranno controllare come e quando vengono spese le risorse. C’è bisogno di una svolta all’insegna della trasparenza, per ridare alla gente fiducia nella politica e superare la distanza che oggi ci divide”.

Sul tema Marino ricorda l’impegno già messo in campo dal centrosinistra: “Abbiamo approvato il Codice etico e tutti i candidati di tutte le liste a me collegate l’hanno firmato. Il Codice è un patto con i cittadini contro ogni trasformismo e per la totale trasparenza della nostra azione. Stiamo onorando quel patto e lo faremo anche nei cinque anni di governo della città”.

Il candidato sindaco annuncia le misure che intende adottare per garantire legalità e trasparenza alla gestione amministrativa: “Verrà istituito un assessorato specifico alla legalità e alla trasparenza amministrativa con impegni precisi nei confronti dei cittadini: partiamo dalla promozione ed attuazione di un ‘protocollo della legalità’ con la prefettura di Caserta, per impedire l’aggiudicazione di appalti pubblici ad imprese in odore di camorra fino alla trasparenza dell’azione amministrativa, anche con l’ausilio delle più moderne tecnologie, nell’affido di appalti di pubblici servizi, nella consulenza e nelle diverse prestazioni professionali”.

Altra novità sarò l’introduzione dell’osservatorio per la trasparenza ed il controllo, “anche per vigilare – sostiene Marino – su fenomeni che interessano molto i cittadini, come l’aumento indiscriminato dei costi delle polizze assicurative Rc auto, che hanno raggiunto cifre esorbitanti per le famiglie: con la scusa dell’aumento delle truffe e dei sinistri, un fenomeno che non si verifica nel capoluogo ma al massimo nel resto della provincia, le compagnie scaricano sulla gente aumenti insostenibili, su cui prenderemo iniziative serie d’intesa con l’Isvap”.

Nuovi saranno anche gli strumenti della comunicazione pubblica e per la rendicontazione: “Caserta – conclude Marino – avrà finalmente non solo il bilancio sociale, ma anche il bilancio ambientale, di mandato e il bilancio partecipativo. Periodicamente renderemo conto alla città di cosa stiamo realizzando”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico