Caserta

Del Gaudio: “Revocherò tutte le delibere ‘dannose’ del commissario”

Pio Del GaudioCASERTA. “E’ assolutamente inaccettabile, che il commissario prefettizio, nominato al Comune di Caserta, compia atti che vanno ben oltre l’ordinaria amministrazione, non necessari e che richiederebbero valutazioni e scelte politiche.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la delibera con cui si impone la tassa turistica agli albergatori. Una scelta inaccettabile, insensata, inutile da revocare immediatamente da qualsiasi sindaco appena eletto. Il turismo non si rilancia con i balzelli e lo sperpero e la gestione allegra della sinistra di Petteruti-Marino, non si contrasta con provvedimenti disorganici e non condivisi dalla città”.

E’ durissimo il candidato sindaco al Comune di Caserta per la coalizione di centrodestra, Pio Del Gaudio, contro una serie di scelte del commissario prefettizio al Comune di Caserta: “E’ vero che la sinistra di Petteruti – continua – che ha come legittima erede quella di Marino, ha sperperato denaro pubblico e gettato il bilancio comunale sull’orlo del dissesto ma il commissario prefettizio, se vuole fare il politico e se ha il coraggio, dichiari il dissesto, non imponga ai Casertani già tartassati dal Pd e dalla gestione Petteruti-Marino ulteriori balzelli. Diciamo infatti no: Alla delibera con cui si è escluso il Macrico dai finanziamenti; Alla delibera con cui si sono distratti per altri fini i fondi per i buoni libro agli indigenti che la Regione Campania aveva regolarmente elargito; Alla delibera con cui si è cancellato il Comune di Caserta dall’elenco dell’Anci, l’associazione a cui sono iscritti tutti i Comuni italiani; Alla delibera con cui sono state mutate le aree di tariffazione dei parcheggi cittadini estendendo le zone con tariffe massime; Alla delibera con cui si è imposta la tassa turistica facoltativa sui soggiorni agli albergatori”.

“Tutte queste delibere e tutte quelle, che vanno nella stessa direzione, – afferma ancora Del Gaudio – ossia di penalizzare inutilmente i residenti senza incidere minimamente sulla sfascio economico-finanziario provocato dalla gestione Petteruti-Marino, saranno da me immediatamente revocate una volta eletto sindaco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico