Caserta

D’Alema tira la volata a Carlo Marino

da sin. Marino, D'Alema e CacciolaCASERTA. “Il Partito democratico e il centrosinistra hanno proposto la soluzione giusta per i problemi di Caserta: Carlo Marino è il miglior candidato, autorevole, garanzia di indipendenza anche rispetto ai partiti che lo sostengono, saprà restituire un governo serio alla città”.

Così il leader Pd e presidente del Copasir, Massimo D’Alema, ha tirato la volata al candidato sindaco del centrosinistra, Carlo Marino, nell’incontro di oggi nella sede provinciale del partito in via Maielli. “Partendo dal coinvolgimento diretto dei cittadini – ha dichiarato Marino – abbiamo costruito l’unica vera novità per Caserta: l’unità del centrosinistra e il rinnovamento della classe politica, senza scendere a patti con nessuno. I cittadini stanno dimostrando di apprezzare questa scelta e noi ci assumiamo sin da ora la responsabilità di guidare i processi di governo per garantire una nuova competitività a Caserta”.

“Siamo alla conclusione – ha aggiunto poi l’ex presidente del Consiglio – di una lunga e negativa stagione politica. Il ceto politico del centrodestra ha tradito i suoi elettori al Sud in particolare, che riceve meno (ovvero il 25% del totale dei trasferimenti) di ciò che rappresenta, ovvero il 38% dei cittadini. A sud il centrodestra ha degli ascari e dei capibastone, un ceto politico di serie B, che qui è arrogante, ma a Roma non conta nulla, deve solo dire di sì al capo. Il Mezzogiorno deve scrollarsi di dosso questo ceto politico e qui c’è un clima di rinascita vera. In questo scenario dispiace che l’Udc a Caserta sostenga una politica opposta a quanto accade a Roma: che coerenza c’è?”.

Accanto a D’Alema e Marino, il segretario regionale del Pd, Enzo Amendola, il commissario provinciale Ciro Cacciola, numerosi candidati a sindaco dei Comuni casertani al voto e le donne candidate nelle liste del Pd di tutta la provincia. Con loro D’Alema si è trattenuto a pranzo nel centro della città. In omaggio il leader Pd ha ricevuto un arazzo di seta di San Leucio e la copia anastatica del Codice Leuciano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico