Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Il Pd intitola la sede ad Antonino Caponnetto

Antonino CaponnettoSAN CIPRIANO. Il circolo del Partito Democratico di San Cipriano d’Aversa sarà intitolato ad Antonino Caponnetto, magistrato antimafia che seppe riunire un gruppo di magistrati con il compito di occuparsi della lotta alla mafia, …

il gruppo che vide la compartecipazione di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e dei giudici Di Lello e Guarnotta.

Sabato 14 maggio, alle ore 10.30, la cerimonia di intitolazione della locale sede di via Roma, organizzata dal Pd e dai Giovani Democratici, alla presenza del presidente della Fondazione Caponnetto, Salvatore Calleri, di Fabio Ferrari e Antonio Di Lauro, referente regionale della Fondazione. Interverranno, inoltre, il segretario regionale Enzo Amendola, il commissario provinciale Ciro Cacciola, il segretario regionale dei Gd Michele Grimaldi e il segretario provinciale Gd Marco Villano, gli onorevoli Stefano Graziano e Pina Picierno, il consigliere regionale Nicola Caputo, il responsabile nazionale Giustizia Andrea Orlando. Dopo gli interventi, sarà poi scoperta la targa in memoria del giudice.

“E’ un momento importante per la storia del nostro partito a San Cipriano e per il nostro territorio”, ha commentato il segretario cittadino Agostino Cerullo. “Credo che intitolare la locale sezione al Giudice Caponnetto, figura storica della lotta alle mafie, sia un segnale chiaro ed inequivocabile della vocazione per la legalità dei militanti e dei dirigenti del nostro gruppo. Le condizioni problematiche in cui versa il nostro territorio – ha aggiunto – meritano l’attenzione della politica, delle istituzioni e del potere centrale, il quale ultimo si limita a millantare risultati che in realtà sono da attribuire al laborioso impegno della magistratura e delle forze dell’ordine. E’ il momento di iniziare una seria rivoluzione culturale e civica improntata al rispetto della legalità e delle regole dello stato democratico. Solo in questo modo si possono garantire condizioni di sviluppo per la nostra comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico