Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, Legambiente organizza “Spiagge Pulite a Lago Patria”

 CASAPESENNA. Spiagge libere e pulite. Ancora una volta i volontari del Circolo Legambiente aderiscono alla storica campagna nazionale “Spiagge e fondali puliti”.

E domenica si sono dati appuntamento al Lido Gallo nel Comune di Castelvolturno, in località Lago Patria, per una giornata di mobilitazione e volontariato e per dar via all’iniziativa di educazione ambientale nonché della pulizia della battigia e spiaggia libera foce Lago Patria, piena di bottiglie di vetro e plastica, e tantissime buste. Hanno aderito all’appello dei soci legambientini di Casapesenna, una cinquantina di volontari, quasi tutti giovani proveniente da: San Cipriano d’Aversa, Casal di Principe, Frignano, San Marcellino, Giugliano in Campania, Lago Patria e ragazzi originari del marocco che vivono a Casapesenna. Il luogo scelto fa parte del sito di interesse nazionale Litorale domizio-Agro aversano, e rappresenta per quell’area un patrimonio naturale inestimabile che necessita di rispetto e cura continua.

Ad accogliere la manifestazioneAgostino Di Somma e la sua famiglia, che gestisce da anni il Lido Gallo, il quale ha per l’occasione offerto un aperitivo e buffet di benvenuto. Mentre Ernesto Piccolo ha preparato il gazebo informazioni “Vota Sì al referendum”. Nelle prime ore della mattinata è giunto anche il direttore di Legambiente Campania, Raffaele Del Giudice che, salutati i partecipanti, ha spiegato l’importanza di questa iniziativa e ringraziato tutti i giovani volontari e il Circolo di Legambiente guidato dal presidente Pasquale Cirillo per l’iniziativa promossa in un territorio legato storicamente a quello di Casapesenna per la pesca nel Lago di Patria. L’appuntamento di domenica rientra, comeogni anno, nella versione internazionale di “Clean Up the Med”, dove migliaia di volontari coordinati da Legambiente danno vita ad una grande operazione di pulizia di tutto il Mediterraneo dai rifiuti abbandonati.

L’area di Lago Patria e di tutto il litorale ha una straordinaria concentrazione di biodiversità che rischia di essere irreparabilmente compromessa da attività umane: pesca illegale, cementificazione selvaggia, scarichi abusivi. A raccontare bene questo territorio, le risorse, le potenzialità e il grande impegno per la differenziata dei lidi è Stefano Tonziello di Legambiente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico