Campania

Corruzione e falsi sinistri, arrestati tre giudici di pace nel casertano

 CASERTA.Sono accusati di corruzione tre giudici di pace dell’ufficio di Sessa Aurunca (Caserta), arrestati all’alba di lunedì dai carabinieri delle compagnie di Caserta e Santa Maria Capua Vetere.

Si tratta di: Umberto Della Rocca, 51 anni, di Casagiove (Caserta),Luigi Gerardo Bagni, 60 anni, di Sessa Aurunca, attuale coordinatore della sezione del Gdp di Sessa Aurunca, e Carlo Papa, 75 anni, di Formia (Latina), tutti assegnati agli arresti domiciliari.

I provvedimenti nascono da una complessa attività investigativa portata avanti in stretto collegamento investigativo con la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli che proseguono le indagini anche al fine di accertare la sussistenza di collegamenti con la criminalità organizzata. E’ dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che sono iniziati gli accertamenti che hanno permesso di ricostruire un sistema illecito che coinvolge anche diversi medici ed avvocati tutti interessati a lucrare – attraverso un complesso sistema di falsi sinistri – ingenti somme in danno delle compagnie assicurative.

Durante l’attività investigativa, supportata anche da attività tecnica di intercettazione telefonica ed ambientale che ha permesso di riscontrare le ipotesi di reato, i carabinieri delle stazioni di San Prisco e Casagiove hanno anche eseguito numerose perquisizioni che hanno consentito l’acquisizione di utile documentazione presso centri medici convenzionati, studi legali e cancellerie di Giudici di Pace.

I tre indagati sono accusati di aver – in concorso con altri soggetti e nell’esercizio delle proprie funzioni giurisdizionali – compiuto, dal 2006 ad oggi, atti nell’interesse dei coindagati in particolare nominando consulenti tecnici d’ufficio (Ctu) compiacenti al fine di favorire le cause patrocinate da avvocati conniventi, dietro corresponsione di circa mille euro per ogni atto contrario ai doveri d’ufficio che compivano; per un totale di circa 5mila euro al mese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico