Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Riello “straccia” Di Lorenzo con 472 voti di scarto

Pietro RielloCASTEL MORRONE. Pietro Riello si riconferma Sindaco di Castel Morrone e straccia letteralmente gli avversari della lista Unione Civica con ben 472 voti di scarto.

Un dato certamente entusiasmante per il consigliere provinciale che raccoglie 1672 voti di lista pari al che premia per l’operato che lo stesso Riello sta portando avanti tra le colline tifatine. Un successo che è il segno evidente di una campagna elettorale condotta con diligenza senza scendere nella bagarre cercata, ma non ottenuta, dagli avversari.

Un ottimo risultato che premia l’intera squadra di Riello che guardando le singole preferenze personali non è scesa al di sotto delle 82, ottenute dall’ultimo classificato Michele Di Fonzo, per poi arrivare alle 204 ottenute dal primo eletto Cristoforo Villano, con progressi evidenti da parte di tutta la squadra , tra cui si notano gli exploit di Giovanni Iulianiello, Gabriele Casapulla e Vincenzo Di Salvatore rispettivamente attestati a quota 127, 140 e 154 preferenze personali.

Una differenza, ben 472 voti tra le due liste, che seppur annunciata da parte dei vincitori non veniva data per sicura, ma che alla fine ha sciolto ogni dubbio sull’inconsistenza degli avversari. Una riconferma che ha visto la lista di Pietro Riello vincere in tre delle quattro sezioni elettorali, con la quarta quella del Torone, considerata la roccaforte degli avversari, andare quasi al pareggio con una differenza tra le due liste di solo 13 voti. Un’affermazione, quella ottenuta dalla lista Rinascita Morronese e dal sindaco Riello, che non lascia interpretazioni di sorta e che amplifica ulteriormente l’ascesa politica del giovane medico morronese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico