Aversa

Rapine a distributori, polizia arresta 23enne aversano

 AVERSA. Gli agenti del commissariato di polizia di Aversa hanno tratto in arresto il 23enne Fabio Mariniello, considerato a capo di una banda che nei mesi di marzo e aprile ha terrorizzato i commercianti dell’agro aversano mettendo a segno numerose rapine a mano armata.

Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, Gerardina Cozzolino, e svolte dalla squadra investigativa coordinata dagli ispettori capo Antimo Diomaiuto e Alfredo Vargas, hanno consentito di accertare la responsabilità del giovane in almeno quattro episodi.

Il primo risalente allo scorso 29 marzo, al banco di Napoli di Aversa, in via Botticelli, quando una guardia giurata della società Global Service fu minacciata e colpita violentemente al capo da Mariniello, che si impossessava della pistola PX4Storn Beretta calibro 9×21, dileguandosi con la complicità di un’altra persona e cagionando alla vittima lesioni personali gravi al cuoio capelluto.

Il successivo 2 aprile, Mariniello, insieme a due persone in corso di identificazione, pistola in pugno, rapinava la somma di 700 euro al titolare del distributore di carburante Agip di Aversa, in viale Libertà. Mentre un complice rimaneva a bordo di una Mercedes classe A, parcheggiata a distanza dal distributore con ruolo di palo, altri due rapinatori consumavano la rapina con volto travisato ed armati di pistola e si allontanavano dopo a bordo della vettura.

Il giorno dopo, il 3 aprile, il 23enne, faceva irruzione nel bar del distributore Esso situato al chilometro 18 della strada statale 7bis, a Giugliano (Napoli), facendosi consegnare, armato di pistola, dalla cassiera la somma di circa 1735 euro, una stecca di sigarette e altro.

Nella stessa giornata, Mariniello, sempre in concorso con due persone, con la stessa modalità si impossessava di 600 euro all’interno del bar del distributore Agip situato lungo la statale “Nola-Villa Literno”, al chilometro 12, sul territorio di Carinaro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico