Aversa

De Chiara e il Gruppo della Libertà si autosospendono dalla maggioranza

Nicola De ChiaraAVERSA. Il Gruppo della Libertà, che fa riferimento al vicesindaco e attuale sindaco facente funzioni Nicola De Chiara, si autosospende dalla maggioranza.

Il segretario politico e i consiglieri comunali Nicla Virgilio, Giovanni Tirozzi e Stefano Di Grazia, unitamente ai componenti del Direttivo del Gruppo della Libertà, hanno invitato il sindaco di Aversa, Domenico Ciaramella, a convocare un immediato interpartitico delle forze di maggioranza al fine di verificare se esistono ancora le condizioni per la continuazione della consiliatura.

A far scatenare il terremoto politico le dichiarazioni dell’assessore Alfonso Oliva. Come spiega il Gdl in una nota: “Le inimmaginabili dichiarazioni dell’assessore Oliva, che ‘non riconosce’ il sindaco facente funzioni Nicola De Chiara (tra l’altro promotore della lista che ha portato lo stesso Oliva in Consiglio Comunale), mettono in seria discussione la tenuta politica della coalizione. De Chiara ha cercato in questi giorni sempre una dialettica ed un confronto sia con i partiti di maggioranza che con i componenti della giunta, convocando pre-giunte e interpartitici, ma ha trovato invece sulla sua strada solo dinieghi, complicazioni di ogni tipo e atteggiamenti e rivendicazioni di natura personale che nulla hanno a che vedere con i delicati ruoli istituzionali e politici ricoperti da taluni”.

“Durante il periodo di assenza forzata del sindaco – continua il Gdl – sono emerse le problematiche di sempre: la rivendicazione da parte del Gruppo delle Autonomie (Paolo Santulli e co., ndr.) di spazio ‘concreto’ nella gestione dell’Ente, i mai sopiti rancori del segretario del Pdl (Nicola Golia, ndr.) all’indirizzo del dirigente ai lavori pubblici Antonio di Santo, già segretario e promotore della lista ‘Aversa Popolare’ confluita, poi, nel Gruppo delle Libertà, le prese di posizione di Oliva, allontanato dal nostro gruppo e ‘promosso’, poi, assessore dal Pdl”.

Tutte situazioni che per il Gruppo della Libertà vanno immediatamente chiarite e valutate nella loro portata politica. L’ostruzionismo ai vari livelli registrato da De Chiara lo ha costretto a rimettere il mandato di sindaco facente funzioni ricevuto, ma questo mette oggi in discussione l’alleanza del Gruppo della Libertà con le altre forze di maggioranza e mina la stessa fiducia, se non si sarà immediatamente messi di fronte a fatti nuovi, avuta dal Gruppo della Libertà nel sindaco Ciaramella.

In mancanza di un chiarimento definitivo e convincente sulla complessiva situazione politica, i consiglieri del Gdl comunicano che, quindi, si asterranno nel frattempo dalla partecipazione amministrativa e politica, augurandosi “che il sindaco tragga le opportune conclusioni da questo stato di cose che mette in discussione non solo la sua dignità di uomo e di politico ma anche il prosieguo dell’esperienza amministrativa nella quale tante energie ha profuso”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico