Aversa

Crisi, Amoroso (Pdl) critica Santulli. E il leader del Gua: “Urge chiarimento”

Carlo AmorosoPaolo SantulliAVERSA. “Mi sorprendono le dichiarazioni del capogruppo del Gruppo Unico delle Autonomie Paolo Santulli. L’ex parlamentare parla di obiettivi inseriti in un elenco di priorità concordato. Ma, mi chiedo, concordato con chi?”.

Carlo Amoroso, consigliere comunale del Popolo della Libertà, dopo aver stigmatizzato le accuse reciproche tra Oliva e De Chiara e le polemiche di questi ultimissimi giorni, rischia di aprire, a sua volta, l’ennesimo fronte di guerriglia politica in seno ad una maggioranza che vede, non dimentichiamolo, i componenti del Gruppo della Libertà e dell’Udeur autosospesi, mentre quelli del Gruppo Unico delle Autonomie hanno chiesto che si giunga prima al chiarimento politico e, successivamente si potrà parlare di amministrazione e riunioni di giunta.

“Oggi, – continua Amoroso – sento parlare di pista di atletica e cemento vario. Io credo che la città, gli aversani, in questo momento desiderino avere servizi che consentano una migliore qualità della vita. In una parola: maggiore vivibilità”. “Chi parla con la gente sa – continua il consigliere pidiellino – che i problemi sono ben altri: miglioramento dell’igiene urbana, maggiore presenza in strada dei vigili urbani, il traffico, la mobilità. Noi, invece, parliamo dei massimi sistemi e litighiamo”.

Amoroso ne ha, poi, anche per il collega di partito Michele Galluccio del quale afferma “di non capire l’atteggiamento”. “Abbiamo discusso sulle possibilità di entrare in giunta, – racconta – poi è venuta fuori questa polemica ed ecco che Galluccio afferma addirittura di vergognarsi di essere consigliere comunale. Ma di cosa? Perché?”.

Insomma, pare che nel Pdl vi sia il timore che Santulli acquisti visibilità in vista della scelta del candidato a sindaco per il centrodestra e che queste siano bordate di “fuoco amico” per impedirlo. Nello stesso partito di maggioranza il timore è che ci sia una cordata trasversale composta dal coordinatore cittadino e vicepresidente dell’amministrazione provinciale Nicola Golia, del co-fondatore dell’ex Nuovo Sud, oggi Gruppo Unico delle Autonomie, Armando Lama e, forse, del consigliere pidiellino Elia Barbato che potrebbe essere il candidato a sindaco che il “duo” potrebbe supportare.

SANTULLI: “URGE CHIARIMENTO”. “Riteniamo che sottoscrivere un accordo programmatico con il sindaco Ciaramella ed avere l’approvazione del coordinatore cittadino del Pdl fosse sufficiente a determinare un percorso politico condiviso dal partito di maggioranza relativa”, replica a stretto giro il consigliere Santulli, per il quale, a questo punto, “la posizione di Amoroso ci convince, ancora di più, a pretendere un chiarimento, così come già segnalato nell’ultimo interpartitico. Fino ad allora, come già rappresentato ai dirigenti dei partiti che compongono la maggioranza, il Gruppo unico delle autonomie, si asterrà dalla partecipazione a tutte le attività amministrative”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico