Aversa

Commissione parlamentare trasporti: “Strisce blu gratis per disabili”

 AVERSA. Strisce blu gratis per le auto che espongono il contrassegno che autorizza a parcheggiare negli spazi riservati ai diversamente abili quando questi sono occupati.

L’aveva chiesto mesi fa il Coordinamento Aversano dei Diversamente abili (CoADis) in una nota trasmessa al primo cittadino. La risposta è arrivata, ma dalla commissione parlamentare trasporti presieduta da Mario Valducci, eletto in Lombardia nelle liste del Pdl. In una risoluzione approvata nei primissimi giorni di maggio la Commissione ha sancito all’unanimità il diritto a parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu dei veicoli posti a servizio dei diversamente abili quando gli stalli loro riservati sono occupati.

Non si tratta di un vero e proprio obbligo di legge a livello nazionale, ma piuttosto di una serie di indicazioni precise sulla gestione delle strisce blu da parte dei Comuni.“Il diritto alla mobilità sancito dalla Costituzione – ha commentato il parlamentare al termine della riunione – deve essere protetto e garantito soprattutto nei confronti delle persone diversamente abili in quanto costituisce una condizione essenziale per la loro integrazione sociale”. “Tale principio generale – ha ricordato Valducci – trova rispondenza in diverse previsioni del nuovo codice della strada e del relativo regolamento di attuazione, volte a facilitare la mobilità delle persone diversamente abili”.

Ma nonsi esclude che presto potrebbe arrivare la norma a livello nazionale che impone la regola. Non a caso, i Comuni d’Italia si mobilitano e c’è chi dice di applicare già l’articolo 7del Codice della Strada che prevede che nei centri abitati i comuni, con ordinanza del sindaco, riservino spazi destinati alla sosta dei veicoli a servizio dei diversamente abili muniti di apposito contrassegno. La commissione ha invitato i primi cittadini a “stabilire nell’ambito delle convenzioni stipulate con le società gestrici del servizio di parcheggio a pagamento, la gratuità della sosta nelle strisce blu per i veicoli posti a servizio dei diversamente abili qualora risultino indisponibili gli stalli loro riservati, delimitati dalle strisce gialle”.

Naturalmente, sarà fondamentale verificare il rispetto del codice della strada che prevede la presenza del soggetto affetto da limitazioni della mobilità per l’occupazione gratuita degli stalli da parte dei veicoli provvisti di contrassegno H.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico