Aversa

Azionariato diffuso e onlus, iniziative dei sostenitori della Normanna

Giovanni SpezzaferriAVERSA. Dopo la riunione dei soci sostenitori dello scorso venerdì, coloro i quali si sono esposti con la proposta di alcune iniziative proseguono nel proprio intento determinati a raggiungere i propri obiettivi per essere attivamente al fianco dell’Aversa Normanna.

E’ così, infatti, che sta muovendosi il dottor Sergio Di Meo, da sempre vicino alla società granata come sostenitore e come dirigente della scuola calcio, che sta cercando la soluzione migliore per sostenere la società granata. Le possibilità valutate dal professionista aversano sono la creazione di un azionariato diffuso o di una onlus, atti entrambi alla ricerca di contributi che possano contribuire alla crescita dell’Aversa Normanna e diano ai sottoscrittori una voce in capitolo all’interno dell’organizzazione societaria.

Stesso intento per l’ingegner Romualdo Guida che spiega il proprio progetto: «Con l’architetto Di Santo stiamo cercando di costituire un’associazione esclusiva che abbia anche una sede dei sostenitori granata, punto di ritrovo e di aggregazione. Stiamo valutando la possibilità di localizzarla in uno standard comunale che dobbiamo individuare per poi fare richiesta all’amministrazione comunale. Il nostro intento è quello di creare una sede sociale di soci sostenitori dell’Aversa Normanna che potranno, in questo modo, riunirsi e discutere delle sorti della squadra e dei mezzi migliori per sostenerla. Stiamo procedendo con grosso entusiasmo e, ci auguriamo, con la messa in atto di iniziative collaterali, di poter raggiungere il nostro scopo e creare un circolo esclusivo con attrezzature ludiche, sportive ed anche una piccola piscina. Vorremmo essere sempre più forti come sostenitori ed attrarre nuove personalità anche provenienti dai paesi limitrofi che possano unirsi a noi e sostenere attivamente la società del duo Spezzaferri – Cecere».

Fumata nera, invece, dopo l’incontro tra l’immobiliarista Giuseppe Di Ronza e la dirigenza dell’Aversa Normanna. L’imprenditore, nel corso della riunione dei soci sostenitori, aveva palesato interesse ad un ingresso tra le fila societarie: «Mi sono reso conto dopo aver incontrato la dirigenza granata – dichiara – che l’impegno, purtroppo, è molto gravoso dal punto di vista economico quanto per il tempo da dedicare che in questo momento non credo di avere. Non mi sono sentito all’altezza ma mi impegno, in ogni caso, a restare accanto alla società sia personalmente con una sponsorizzazione sia portando forze nuove alla società in termini di soci sostenitori, avvicinando molte persone del mio gruppo alla realtà dell’Aversa Normanna, o sponsorizzazioni. Vedremo con il tempo cosa potrò fare ma, come già detto, cercherò di sostenere al meglio l’ingegner Spezzaferri ed il dottor Cecere che con passione e grande coraggio portano quotidianamente avanti l’Aversa Normanna».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico