Aversa

A Spasso con la Storia, sabato serata clou

 AVERSA. A iniziare dalle 19.30, e ancora per tutta la serata di sabato 21 maggio, presso l’imponente complesso di San Francesco, trasportati da una simpatica macchina del tempo fin sull’irraggiungibile Belvedere delle monache, …

… dal quale si gode di una vista mozzafiato sulla città di Aversa, il pubblico incontrerà dapprima Gaetano Parente che illustrerà ai viaggiatori i dettagli dell’itinerario. In seguito, il 1799 con l’arresto di Domenico Cimarosa, stimolato dalla Pimentel Fonseca e da Domenico Cirillo a scrivere l’inno per la repubblica. Molto successo sta ottenendo l’episodio dei briganti, coinvolgente, simpatico e anche commovente. Stimolante e intrigante il monologo di Raffaele Trabucco, aversano, musicista girovago apprezzato anche da Verdi, eroe garibaldino e infine attentatore di Napoleone III.

Da pelle d’oca la testimonianza di Giuseppe Garibaldi, che nell’esternare i suoi ricordi, anche d’amore, da il ‘la’ all’esecuzione bellissima del Va pensiero, cantato da un soprano e suonato all’organo della chiesa dal maestro Orabona. Il viaggio, della durata di circa 100 minuti, termina con la proclamazione dell’Unità d’Italia, con l’intervento di Cavour e Re Vittorio Emanuele. Commozione fino alle lacrime l’esecuzione dell’inno di Mameli cantato in maniera straordinariamente coinvolgente da un’altra soprano.

Il percorso termina con una ricca degustazione di prodotti tipici locali offerti dal caseificio Serra – Nonna Rosa, le cantine Caputo e la pasticceria Pomponio. Uno spettacolo ancora una volta da non perdere e da consigliare a tutti.

Info Point: 339.721.31.36

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico