Trentola Ducenta

“Manifesto selvaggio”, Pezone chiede intervento del commissario

Angelo PezoneTRENTOLA DUCENTA. Il candidato di “Insieme per la Città”, Angelo Pezone, denuncia il fenomeno del “manifesto selvaggio” in città, invocando l’intervento del commissario prefettizio.

“Ancora una volta siamo qui a denunciare l’illegalità di come viene condotta la campagna elettorale. Purtroppo l’educazione ed il rispetto sono un optional visto che si continua ad imbrattare la città con manifesti selvaggi, sui muri delle piazze, sui chioschi davanti alle scuole, sui segnali stradali, sui contenitori dei rifiuti, sui pali dell’Enel e così via. E da ciò si evince come si ha rispetto per la propria città. Figuriamoci come possano gestire la cosa pubblica. Ancora più grave è che abbiamo un commissario prefettizio che è la massima garanzia del cittadino, ma che non prende provvedimenti. Invitiamo per il bene della città il commissario ad intervenire seriamente in merito a questo problema. Ancora una volta ci rimettiamo nelle sue mani per il rispetto della legalità, affinché vengano definiti gli spazi elettorali e sia garantita la visibilità a tutti i candidati, e di vigilare sulla libertà di voto.

Noi, fino ad oggi, abbiamo parlato sempre e solo esclusivamente di programmi e di obiettivi, non siamo mai scesi in sterili polemiche di carattere personale, abbiamo indicato dei punti importanti nel nostro programma che sicuramente realizzeremo. Abbiamo rinunciato all’indennità di amministratori in modo tale che, con i soldi che si risparmiano, potremo aiutare ad eliminare l’addizionale comunale che grava sui dipendenti e pensionati. Abbiamo il compito di rilancio e riscatto del nostro territorio e daremo di nuovo la visibilità ad una città prima invidiata dai paesi limitrofi e punto di riferimento dell’agro aversano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico