Trentola Ducenta

Bottigliero e Pirozzi (Alternativa): “La svolta è vicina”

Paolo Bottigliero Francesco PirozziTRENTOLA DUCENTA. Paolo Bottigliero e Francesco Pirozzi, esponenti del Partito Democratico, candidati per “Alternativa Civica”, …

… lista che appoggia la candidatura di Giuseppe Apicella a sindaco di Trentola Ducenta, stanno riscontrando segnali positivi da parte dei concittadini che sempre di più si stanno affezionando al progetto alternativo messo in campo per le prossime elezioni comunali e si interrogano sulle responsabilità dell’attuale malessere del paese.

“Troppi da tempo lamentano mancanza di trasparenza nella gestione della cosa pubblica, l’assenza di un piano di manutenzione e di riqualificazione edilizia del paese che da anni ormai versa in condizioni di degrado inaccettabili”, afferma l’avvocato Bottigliero, dopo alcune dichiarazioni rilasciate dagli avversari di “Insieme per la Città”, sottolineando: “Ammesso tutto quanto asserito dal candidato sindaco della lista ‘Insieme per la Città’ circa presunte responsabilità del sottoscritto (nonostante non abbia mai rivestito la carica di consigliere comunale né tantomeno di assessore) e del Partito Democratico, sorprende come in modo così semplicistico si vorrebbero individuare le cause del degrado della nostra città. Risulta difficile comprendere il nesso tra tutte queste presunte responsabilità e lo stato di degrado in cui versa oggi Trentola Ducenta. La vera problematica che dovrebbe seriamente interessare i cittadini e soprattutto tutte le formazioni politiche in campo in vista della prossima tornata elettorale è rappresentata, senza dubbio, dal diffuso degrado del paese. Invito, pertanto, i cittadini a chiedersi se il malessere del nostro paese derivi da un totale disinteressamento del bene collettivo, che va ben oltre l’ultima amministrazione di sicuro non esente da colpe, oppure se sia da addebitare infondatamente al Pd, oggi libero e veramente democratico, ma in passato invaso da personaggi incerti. Ritengo che l’attuale malessere del nostro paese scaturisce da un passato in cui si è nutrito un fortissimo interesse per un particolare settore, tanto che da un certo periodo in poi si è pensato solo a costruire nuovi palazzi. Senza essere frainteso, il nostro paese andava sviluppato e le nuove zone residenziali andavano realizzate. Bisognava, se non altro, porsi il problema di adeguare le infrastrutture primarie (strade, sistema fognario, pubblica illuminazione,ecc.) per sopportare un forte incremento demografico in un breve lasso temporale. In poche parole bisognava attuare un piano di sviluppo urbanistico serio e sostenibile nel lungo periodo. Trentola Ducenta innanzitutto per questo oggi è un dormitorio dove i nuovi cittadini si sentono dimenticati in uno stato di sopravvivenza. Lo stato comatoso della città, inoltre, è visibile anche nel centro del paese che risulta poco vissuto e che da anni regredisce soprattutto dal punto di vista commerciale, con ingentissimi danni principalmente per le piccole attività economiche. I cittadini conoscono la storia del nostro paese e sceglieranno in modo consapevole assumendosi la responsabilità del voto che esprimeranno. Ora è il momento di andare avanti e soprattutto di guardare avanti. Fortunatamente, prendendo in prestito dei versi famosi, la storia non ha nascondigli”.

Pirozzi si associa alle dichiarazioni di Bottigliero ed afferma: “Dalla cittadinanza si alzerà forte il grido di rivalsa rispetto a questo degrado. La svolta è vicina, sostiene il candidato di Alternativa Civica, il 15 e 16 maggio la cittadinanza sceglierà una alternativa all’abbandono, all’incuria delle istituzioni per le esigenze dei cittadini, alla prevalenza degli interessi particolari rispetto a quelli generali. I cittadini sceglieranno un Alternativa Civica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico