Santa Maria C. V. - San Tammaro

Zinzi: “Cie a Santa Maria danneggia la nostra provincia”

Domenico ZinziSANTA MARIA CV. “La trasformazione in Cie (Centro di identificazione ed espulsione) della tendopoli allestita nella caserma Andolfato di Santa Maria Capua Vetere è un blitz compiuto dal Governo”.

A dichiararlo è il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi. “Si tratta di un provvedimento – ha aggiunto Zinzi – calato dall’alto, senza alcuna azione di concertazione con le istituzioni locali. Questa decisione del Governo è devastante per una delle province più critiche sotto il profilo della gestione dell’ordine pubblico e nella quale si stanno compiendo enormi sforzi al fine di prevenire il crimine. In tal modo – ha proseguito il presidente della Provincia di Caserta – salta il cosiddetto modello Caserta, dal momento che tutte le forze dell’ordine dovranno destinare in larga parte i propri organici all’attività di vigilanza e controllo della struttura e ad accompagnare alla frontiera gli immigrati clandestini da espellere, sottraendo risorse ai compiti di istituto. Conseguenza di tutto ciò è il drastico abbassamento del livello di controllo e prevenzione del crimine in tutto il territorio provinciale, tradendo, così, gli obiettivi insiti nel modello Caserta. La trasformazione della tendopoli in Cie è uno schiaffo per la provincia di Caserta e per la città di Santa Maria Capua Vetere. Chiedo l’intervento presso il Governo – ha concluso Zinzi – da parte di tutte le forze politiche e dei parlamentari casertani, affinché si ottenga la revoca di questo scellerato provvedimento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico