Santa Maria C. V. - San Tammaro

Il comitato SmcvNord incontra il commissario Pizzi

 SANTA MARIA CV. Il commissario prefettizio Pizzi ha incontrato una delegazione del Comitato di Quartiere “Santa Maria Capua Vetere Nord”, guidata dal presidente Giuseppe Casillo, …

… per valutare lo stato di emergenza che vive il quartiere in seguito a delle promesse di intervento della passata amministrazione mai concretizzatesi ed in modo particolare per l’aumento in maniera esponenziale della criminalità con furti e rapine nel quartiere e addirittura sparatorie in strada in città.

IlComitato ha richiesto: immediata convocazione del Comitato Provinciale per la Sicurezza e Ordine Pubblico per poter valutare di organizzare azioni concrete di contrasto alla criminalità atte a garantire la sicurezza dei cittadini e dei loro beni nel Quartiere “Giovanni Paolo I” e nel resto della città; per ridare un minimo di sicurezza alla vivibilità del quartiere in attesa di confrontarsi con la nuova amministrazione per il ripristino dei doppi sensi con la realizzazione delle rotatorie su Viale Consiglio d’Euopa, Immediata realizzazione delle strisce pedonali in tutto il quartiere; immediato ripristino del manto stradale su diverse strade del quartiere ed in particolare Via Olanda e Via Danimarca, strade ceh con il nuovo dispositivo di traffico sono soggette ad elevato traffico anche pesante; immediato ripristino delle Fermate Bus in Viale Consiglio d’Europa (di fronte la Farmacia dir. Capua) e Via Martiri del Dissenso (Stadio del Tennis dir. Caserta). Inoltre, è stato richiesto di verificare il perché molte linee Bus saltano sistematicamente il quartiere accorciando l’attraversamento della città percorrendo Via Don Luigi Sturzo, obbligandole a percorrere l’itinerario obbligatorio che attraversa anche il quartiere “Giovanni Paolo”; intervento sull’Azienda Enel perché avvii a tutti gli interventi necessari a garantire il corretto funzionamento e disponibilità di energia elettrica nel quartiere visti i tanti problemi causati dai numerosi black-out negli ultimi tempi; una risposta alla richiesta nei mesi addietro di poter vedere assegnata come sede di uno degli appartamenti entrati a far parte del patrimonio comunale requisiti alla camorra siti nel quartiere “Giovanni Paolo I”.

Il commissario, coadiuvato dall’ingegner Di Tommaso e dal comandante della polizia municipale De Rosa, ha preso atto condividendo le richieste e promettendo di attivarsi immediatamente per poter rispondere in tempi brevissimi a tutte le sollecitazioni arrivate dal comitato di quartiere a partire dalla richiesta di convocazione del comitato provinciale per la sicurezza e dalla realizzazione delle strisce pedonali nel quartiere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico