San Marcellino

Elezioni, i programmi delle tre liste

 SAN MARCELLINO. “Uniti per San Marcellino”, lista numero 1, “La Rosa”, lista numero 2, e “L’Ancora”, lista numero 3.

Questo l’ordine in base al sorteggio che si è svolto nella mattinata di domenica 17 aprile per le tre liste che si presenteranno alle elezioni amministrative del 15 e 16 maggio. Nel frattempo, si è ufficializzata anche la stesura dei programmi delle rispettive coalizioni, ognuna con diverse proposte per i differenti ambiti di intervento. “Uniti per San Marcellino”, capeggiata dall’attuale sindaco Pasquale Carbone, “vuole ripartire dalle cose positive già portate a compimento da parte di questa giovane amministrazione, la quale, nel periodo in cui è riuscita a governare senza interferenze, ha ottenuto dei risultati che altri, prima di noi (Ancora loro) non hanno saputo o voluto raggiungere”.Le tematiche considerate – come si legge dal programma di Carbone – sono il territorio e l’ambiente, per il quale si ripropone di implementare i servizi di raccolta porta a porta dei rifiuti attivando anche il sistema della raccolta differenziata; in merito all’occupazione, il programma prevede di bandire un concorso per vigili urbani per via dei numerosi posti attualmente vacanti; per le politiche sociali, si prevede, invece, la realizzazione in collaborazione con Agrorinasce di una struttura polivalente e polifunzionale (anfiteatro – teatro, Centro Convegni etc), al fine di permettere sul territorio attività di aggregazione per bambini, giovani e famiglie, assistenza sul territorio per le famiglie disagiate con l’ulteriore potenziamento del servizio di assistenza domiciliare integrata, potenziamento dello sportello permanente per gli immigrati al fine di accogliere e favorire la loro integrazione nel tessuto sociale anche allo scopo di garantire maggiore sicurezza e controllo del territorio evitando la creazione di sacche di ghettizzazione sociale; importanti novità anche nel campo scolastico come quella di potenziare il patrimonio librario e i servizi offerti dalla biblioteca o assumere personale qualificato per la stessa.

La lista “La Rosa”, capeggiata dal candidato sindaco Giovanni Cacciapuoti, presenta un programma che può essere sintetizzato in tre semplici parole: partecipazione, innovazione, trasparenza. L’obiettivo de “La Rosa” – si legge nel programma – “è quello di innalzare la qualità della vita della gente”. Sono stati vari gli ambiti di intervento considerati da Cacciapuoti, in particolare: gli insediamenti produttivi, al fine di attivare un modello di sviluppo integrato con i comuni limitrofi; l’urbanistica e i lavori pubblici, con la valorizzazione e la creazione di adeguati parcheggi nel centro storico, la realizzazione di un arredo urbano nel centro e nelle zone periferiche, la redazione ed attuazione del piano viabilità e parcheggi, il risanamento e abbellimento delle aree periferiche; l’ambiente, attraverso la creazione di una commissione permanente per la tutela dell’ambiente aperta alle diverse rappresentanze sociali, l’avvio della raccolta differenziata e dello spazzamento delle strade, l’attivazione dell’isola ecologica; politica per le famiglie; anziani; pari opportunità. In chiusura del programma de La Rosa si legge: “A conclusione della esposizione del presente programma amministrativo ci impegniamo ad essere imparziali nella gestione della cosa pubblica, che sarà finalizzata al bene comune, con la rinuncia a gestioni clientelari o di privilegio per interessi di singoli. Sentiamo il dovere di ringraziare tutti coloro che insieme a noi lotteranno per consentire la realizzazione del presente programma nel quale tutta la lista ‘La Rosa’ si riconosce e si ispira”.

Il programma politico dell’“Ancora”, capeggiata dal candidato sindaco Anacleto Colombiano, nasce in parte dalla sintesi dei questionari distribuiti alle famiglie e in parte dalle istanze provenienti dai cittadini di San Marcellino, “partendo soprattutto dal periodo di inattività ed immobilismo che l’amministrazione uscente ha avuto negli ultimi 5 anni”, si legge nel programma. Per l’ambiente, l’Ancora propone di rendere funzionante l’isola ecologica e di sostenere le diverse tipologie di rifiuti incentivando la raccolta differenziata attraverso il sistema “chi più ricicla meno paga”; politiche per giovani e anziani perché – secondo la coalizione di Colombiano – “San Marcellino non può continuare a mortificare i suoi figli: i giovani devono ritornare ad essere il vero patrimonio della comunità e sarà costituita la consulta dei giovani, organismo consultivo del sindaco e della giunta, capace di proporre idee, studi e progetti con l’incarico di lasciarli realizzare e poi gestire agli stessi giovani”. Altri ambiti di intervento riguardano il volontariato, la scuola e il commercio. “Chiudendo questo programma elettorale, partecipato, condiviso, realizzabile e sostenibile, – conclude l’Ancora – nessun libro dei sogni ma solo la voglia di ridare al nostro paese la ordinaria amministrazione, vorremmo che si iniziasse un nuovo periodo, si siglasse un patto di responsabilità da chi amministrerà e da chi sarà amministrato, per costruire un corpo sociale coeso in grado di sostenere le sfide del tempo futuro e di proporre un sogno possibile ai cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico