San Marcellino

Cantile: “C’è grande voglia di una partecipazione finora negata”

Ettore CantileSAN MARCELLINO. Si susseguono gli incontri settimanali presso le varie sedi dell’Ancora, lista guidata del candidato sindaco Colombiano, dislocate su territorio.

“Stiamo puntando al coinvolgimento dei cittadini, e dei giovani in particolare, per ascoltare le varie esigenze che metteremo nel programma elettorale per le prossime elezioni amministrative”, afferma il presidente dell’associazione, professor Ettore Cantile. “E ad ogni riunione – sottolinea – nascono tanti ed interessanti spunti che provengono dai giovani. Parliamo dell’istruzione, della condizione giovanile, del sociale e della cultura a San Marcellino, ed in proposito nascono le idee per migliorare il Forum della Gioventù, voluto proprio da me quando ero assessore, e che purtroppo ha avuto notevoli ostacoli organizzativi e privo di iniziative per i giovani. Insomma, è stata una delusione nel vedere che tutti gli sforzi effettuati per il passato per le politiche giovanili, ora è tutto fermo e che l’attuale amministrazione in carica del sindaco Carbone, non abbia avuto né referenti e ne delegati all’altezza che intuissero di puntare su un patrimonio socio culturale così ricco, e mi riferisco alla legge 328 dei Servizi Sociali poco attiva e poco pubblicizzata per le fasce deboli, all’Informagiovani, punto di riferimento di tanti giovani di San Marcellino e non solo, situato in piazza Municipio, prima, e poi al piano terra di via Campania, del tutto scomparso e collocato insieme ad altri uffici comunali sovraccarichi di carte, senza che si dia la possibilità di accesso ai giovani locali con iniziative culturali pari allo zero. Mi riferisco anche al mancato coinvolgimento delle scuole medie ed elementari alle cose che riguardano la pubblica amministrazione attraverso il Consiglio Comunale baby, anche questo fortemente voluto da me, e con le tanti opportunità sociali che sono scomparse via via negli ultimi anni”.

“Per questo motivo – continua Cantile – nelle riunioni che presiedo punto fortemente l’attenzione su queste tematiche, perché attraverso di esse c’è crescita, c’è confronto e rilancio sociale del paese. Stiamo veramente notando, nei vari momenti di incontro settimanale, una voglia matta di partecipazione alla politica del paese, e attraverso la figura del nostro candidato sindaco Anacleto Colombiano si vedono motivati e vogliosi di dare il proprio contributo: danno suggerimenti, fanno proposte, si sentono, insomma i veri attori di questa campagna elettorale, perché finalmente hanno trovato qualcuno che li ascolta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico