San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Nuzzo presenta il suo programma elettorale

 SAN FELICE A C. Tra ovazioni e applausi si è tenuta la prima uscita pubblica ufficiale del candidato sindaco del centro destra, Emilio Nuzzo.

Doveva essere una semplice conferenza stampa di presentazione del programma, ma ieri mattina presso il complesso Isola Blu di San Felice a Cancello si è riversata tantissima gente, nonostante il tempo da lupi. L’intero asse istituzionale si è mosso per il già consigliere provinciale, dagli onorevoli Enzo D’Anna e Americo Porfidia, al consigliere regionale Angelo Polverino sino ad arrivare all’intervento cruciale della dottoressa Maria Letizia che ha parlato a nome del presidente della Provincia Zinzi, che sarà ospite al primo comizio pubblico la settimana prossima.

Tra i più entusiasti anche il leader del Nuovo Psi Carmine Palmieri, autore di un intervento molto costruttivo: “Mi preme sottolineare una grande risorsa a disposizione della comunità di San Felice a Cancello, l’oro blu, l’acqua. Per questo credo che i tre milioni di euro pretesi dall’Arin, siano nulla in confronto a quelli che dovremmo avere noi”. Hanno preso la parola anche Luigi Passariello di Noi Sud, Mario De Rosa del Pdl e Domenico Vigliotti dei Popolari per il Sud. Maria Letizia, ha chiarito che il partito sta con Emilio Nuzzo e le altre sono solo personali fughe in avanti: “perché Nuzzo è fiore all’occhiello del movimento e non di passaggio per conseguire vittorie personali”.

Il riferimento all’ex sindaco De Lucia è chiaro, così come a quello ad Alfredo D’Andrea da parte di Nuzzo: “Abbiamo detto no a degli infiltrati, agli incappucciati che volevano trattare con noi per il futuro della nostra città e poi si sono accasati altrove. I nostri cittadini hanno bisogno di una maggioranza e di un sindaco che una volta per tutte non gli racconti frottole e canzoni e che non faccia più inutili proclami, ma che gli dica la verità. Vogliamo rendere funzionali i servizi del Municipio, c’è bisogno di un gruppo che sia composto da persone che operino con senso civico e non che vadano lì per farsi i fatti loro e per mettere a posto la sorella o la cognata, come è accaduto di recente”.

 Nuzzo con determinazione ha risposto alle incalzanti domande, passando dall’economia, al sociale, attraverso la cultura e le infrastrutture: “La legalità sarà la pietra miliare del nostro programma elettorale che è snello ma chiaro ed attuabile. Pronto a trasformare le negatività in risorse. Abbiamo un debito con l’Arin di 3 milioni di euro ma credo che è più importante quello che vantiamo da loro, considerando il bene acqua”.

Rinegoziazione dei contratti con gli esterni, mettendo al centro l’indotto locale e gestione diversa dei servizi esternalizzati, con particolare attenzione alla raccolta differenziata ed al corpo dei vigili urbani, questi altri elementi evidenziati, oltre alla necessità di infrastrutture adeguate per la realtà: “collegamenti diversificati con altre importanti realtà come Nola e sezione staccata del liceo scientifico in Via Fosse. “Noi – ha detto Nuzzo – puntiamo sul serio sulla zona industriale, per la quale aspettavamo per gennaio scorso la posa della prima pietra”.

Prima di chiudere ha annunciato che con lui San Felice a Cancello entrerà nell’Ats (Unione dei Comuni, ci sono tutti tranne noi) e ha ricordato il sindaco di Cervino, Carlo Piscitelli, per poi lanciare uno sguardo veloce al passato: “Usciamo da una gestione allegra della cosa pubblica, che ha portato anche le casse comunali all’esasperazione, dove l’avversario veniva considerato un nemico da abbattere, dove è stato realizzato un Puc che è tutto ed il contrario di tutto. Anche queste cose, ci stanno consentendo di avere una grande accoglienza nelle case”.

In un clima sereno e composto, insomma, si è tenuta quella che doveva essere una conferenza stampa ma è stata una festa. Oltre ai giornalisti, sono accorsi tantissimi sostenitori che hanno sommerso d’affetto il loro leader, Emilio Nuzzo, pronto a sfidare candidati a sindaco e sindaci ombra avversari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico