Lusciano

Interrogazioni, l’opposizione abbandona il Consiglio

 LUSCIANO. “Ancora una volta il Consiglio Comunale si rivela una fonte di tracotanza e ignoranza senza limiti”. Lo affermano i consiglieri di opposizione Abategiovanni, De Chiara, Palmiero, Petrillo e Verolla. Il riferimento riguarda l’ultima seduta consiliare del 15 aprile.

“In quella circostanza ci siamo ritrovati un sindaco che, incurante di quanto avveniva, giocava col telefonino, e con alcuni membri della maggioranza che, ridendo e pensando ad altro, dimenticavano il loro ruolo”, spiegano i consiglieri, che citano alcuni episodi: “Il capogruppo Pdl, Verolla, aveva chiesto un Consiglio comunale aperto per le vittime del terremoto in Giappone. E il presidente del Consiglio che faceva? Metteva questa richiesta fra le ‘interrogazioni’, non dando la possibilità di esternare la solidarietà di tutto il paese alle vittime del terremoto. Risultato: tumulto in sala ed abbandono del consigliere Verolla. Poi il capitolo delle ‘vere’ interrogazioni che, come di consueto, hanno visto l’interrogante illustrare i quesiti all’amministrazione. E il presidente del Consiglio che faceva? Adducendo il rispetto del regolamento alla lettera, e calpestando la buona educazione e la norma consolidata, non permetteva agli interroganti di poter adempiere ai propri diritti. Il capogruppo di maggioranza, senza capire quello che gli si chiedeva, apriva la bocca per dire poche misere parole senza senso. Risultato: tumulto in sala ed abbandono dell’aula degli interroganti Petrillo e De Chiara. E ancora, interrogazione sullo stato del cimitero: stessa scena della precedente, con un presidente che non capiva ciò che leggeva e un assessore che leggeva ciò che non capiva, ed abbandono dell’aula del consigliere Abategiovanni. Restava il solo consigliere Palmiero che, schifato da tale comportamento del presidente del Consiglio, andava via manifestando il proprio disappunto dinanzi a quella maggioranza di asini che indossano la maschera della superbia”.

Dietro l’atteggiamento della maggioranza, però, secondo l’opposizione, si nasconderebbe anche il “timore” che gli stessi consiglieri di opposizione volessero proporre di devolvere qualche stipendio degli amministratori ai terremotati del Giappone, “bloccando”, quindi, tale proposta sul nascere. “Vuoi vedere che questa malignità è vera?”, si chiedono i consiglieri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico