Lusciano

Falso allarme bomba a Milano, arrestata 43enne di Lusciano

 LUSCIANO. A suo carico accuse come la simulazione di reato, l’autocalunnia e il procurato allarme con due condanne definitive a due anni e tre mesi e a un anno e cinque mesi.

A far scattare le manette per la signora A.M., 43 anni, di Aversa, ma residente a Lusciano, un provvedimento restrittivo emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere l’11 aprile scorso. I fatti contestati alla donna sarebbero stati messi in atto tra il 2003 e il 2009. A quanto pare, la donna avrebbe lanciato un allarme per la presunta presenza di una bomba alla stazione di Milano, poi rivelatosi infondato, e la denunzia di sequestro e violenza ai suoi danni da parte del compagno, anch’essa rivelatasi senza fondamento.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Ospedale Aversa, la dirigente Maffeo: “In un anno e tre mesi è stato fatto un lavoro enorme” https://t.co/lfeEOZwxuh

Aversa, bufera sul bando Puc: insorge associazione nazionale urbanisti https://t.co/xsU4TiX6LY

Aversa, investita e uccisa. Il parroco al pirata della strada: “Costituisciti” https://t.co/9dpxKRSYBM

Aversa, edificio a rischio: sindaco indagato. De Cristofaro: “Sono tranquillo, già mi ero attivato per risolvere” https://t.co/CBCMs8N6sY

Condividi con un amico