Italia

Varese, ragazza uccisa a coltellate dal padre

 VARESE.E’ stata uccisa a coltellate dal padrela trentenne trovata morta sabato serain un residence a Gavirate, nel Varesotto.

La vittima, Alessandra Camboni, 32 anni, insieme al fratello Federico, di 34, avevano portato al padre Mario, 69 anni, ex finanziere, una colomba pasquale permangiarla insieme e scambiarsi gli auguri. Ma sono stati travolti dalla furia dell’uomo, che ha ucciso la giovane con trecoltellate al pettoe ferito agli arti e all’addome l’altro figlio, riuscito a scappare in strada.

All’origine del gesto di Mario Camboni, potrebbe esserci la sua disperazione di uomo separato dalla moglie, che attualmente vive a Luino, sempre in provincia di Varese. Pare che quella appena trascorsa fosse la prima Pasqua che l’uomo passava completamente da solo. È stato arrestato per omicidio aggravato e tentato omicidio aggravato. I carabinieri lo hanno interrogato a lungo questa notte, cercando di ricostruire dinamica e movente del delitto. “Davvero mia figlia è morta?”, sono le prime parole che l’uomo, in stato confusionale,avrebbe pronunciato una volta portato in caserma.

Secondo una prima ricostruzione, non ci sarebbestato fra i tre un vero e proprio litigio, ma poco prima di cena era in corso una discussione sulla recente separazione dell’uomo dalla moglie. Ad un certo punto Camboni si sarebbe avventato col coltello da cucinalungo 30 centimetri sulla figlia Alessandra, mentre Federico ha subito cercato di frapporsi per evitare la tragedia rimanendo però a sua volta colpito, prima di riuscire a mettersi in salvo per le scale.

Alessandra Camboni risiedeva in provincia di Padova, dove lavorava in campo medico. Il fratello Federico, 34 anni, lavora invece in uno studio legale di Milano:è stato operato all’ospedale di Varese per le ferite inferte dal padre, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico