Italia

Il Fatto: “La Russa alla partita dell’Inter con aereo di Stato”

Ignazio La RussaROMA.“Illegittima difesa: La Russa allo stadio con il volo di Stato. Emergenza nazionale: il ministro si mobilita per vedere l’Inter”. E’ quanto titola oggi il quotidiano “Il Fatto”.

La vicenda, scrive il quotidiano, risale al 5 aprile quando La Russa avrebbe utilizzato un volo di Stato per andare da Roma a Milano, assistendo alla partita di Champions traInter e Shalke 04, per poi tornare in nottata nella Capitale. Nell’articolo appaiono anche una serie di particolari: il volo di andata partì alle 18.30 ed era un P180 dei carabinieri, mentre quello di ritorno decollò intorno alle 23 ed era velivolo dell’aeronautica militare identificato come MM 62210. Il quotidiano, nello stesso articolo, racconta inoltre di alcuni precedenti riguardanti La Russa ma anche lo stesso Berlusconi.

LA RUSSA: “NON POSSO UTILIZZARE VOLI DI LINEA”. Il ministro La Russa, da parte sua,ha assicurato di aver avuto un “comportamento irreprensibile”, ricordando che, per ragioni di incolumità personale, lui non può utilizzare voli di linea. “Per qualunque movimento io faccia, ahimè, – ha spiegato La Russa a chi gli chiedeva ragione dei suoi spostamenti con aerei dell’aereonautica per raggiungere Milano la sera dei quarti di Champions – motivi di sicurezza mi impongono anche contro il mio volere di non usare voli di linea”.

ALTRO VOLO “SOSPETTO” DI CALDEROLI. Un articolo, sulla stessa pagina, è dedicato anche ad un volo di Stato (ma sospettato di essere impiegato per ragioni private) utilizzato da Roberto Calderoli il 19 gennaio per raggiungere Cuneo, città – ricorda il quotidiano – dove risiede la sua compagna Gianna Gancia, presidente della Provincia.

IDV PRESENTA QUESTION TIME. “La Russa venga in Parlamento e chiarisca di fronte al Parlamento e al Paese se davvero ha utilizzato un aereo di Stato per andare a vedere la partita dell’Inter. Se la notizia riportata oggi dal Fatto Quotidiano fosse confermata, sarebbe gravissimo, l’ennesimo privilegio di casta”. Lo afferma in una nota il portavoce dell’Italia dei Valori, Leoluca Orlando. “L’Italia dei Valori presenterà un’interrogazione per fare piena luce su questa vicenda. – aggiunge Orlando – È inaccettabile, infatti, che un ministro della Repubblica utilizzi un aereo di Stato, pagato dai soldi dei cittadini, per fini meramente personali. È un’offesa a tante famiglie che non arrivano a fine mese, ai giovani precari e agli operai in cassa integrazione o che hanno perso il proprio posto di lavoro”. Anche il capogruppo IdV in Commissione Difesa Augusto Di Stanislao si dichiara esterrefatto e preannuncia la presentazione di un “question time” in Aula. “In questo momento in cui si chiede sacrifici a tutti – afferma Di Stanislao – è immorale un comportamento simile laddove un Ministro per i suoi piaceri non si limita a dare incarichi e consulenze ad amiche e soubrette, ma nella peggiore espressione della prima Repubblica, utilizza voli di Stato pagati dai cittadini come fosse un suo diritto. Chiederò subito un question time in Aula perché risponda dinanzi a tutti delle sue azioni e si ponga fine una volta per tutti a questi abusi di potere, caratteristica predominante di questo Governo e questa maggioranza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico