Esteri

Libia, la Nato bombarda il quartier generale di Gheddafi

GheddafiTRIPOLI. Le forze della Nato nella notte hanno bombardato il quartier generale di Muammar Gheddafi, a Tripoli, distruggendo alcuni degli uffici utilizzati abitualmente dal Rais e causando il ferimento di una cinquantina di persone, di cui una quindicina in gravi condizioni.

Il Colonnello non risulta essere rimasto coinvolto anche se il suo ufficio stampa ha parlato dell’intervento come di un attentato alla vita del leader. Secondo fonti libiche, i raid notturni avrebbero coinvolto anche alcuni bambini.

Le truppe fedeli al colonnello hanno invece sferrato un nuovo attacco alla città di Misurata, che sabato era tornata sotto il controllo degli insorti. Testimoni libici hanno detto alla tv Al Arabiya che oggi, negli attacchi contro la città 30 persone sono morte e 60 sono rimaste ferite. Ahmed al Qadi, un ingegnere che lavora per una radio dissidente in quella che è stata definita la “città martire” ha detto che “c’è un intensissimo bombardamento a casaccio su aree residenziali… Corpi bruciati ora vengono portati negli ospedali. Il numero dei feriti – ha continuato al Qadi – è di 60 e ci sono 30 martiri”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico