Cesa

Pd, congresso cittadino 9-10 aprile

 CESA. Si prospetta una settimana di intenso lavoro per il Partito Democratico di Cesa con il congresso cittadino che è ormai alle porte.

Il week-end politico del Pd inizierà sabato 9 aprile, alle ore 17, presso la sala conferenze del Circolo didattico”Rodari” di via Campostrino con la presentazione delle liste dei candidati alla segreteria del circolo. A seguire la relazione dell’attuale segretario Gino Parisini che, come già annunciato, non riproporrà la propria candidatura per lasciare spazio ai giovani: “Dopo un lavoro intenso durato circa tre anni – spiega Parisini – la mia intenzione è di non ripresentare la candidatura come coordinatore, ma ho intenzione di lasciare la segreteria del partito per favorire un ricambio generazionale. Nel corso della mia relazione al congresso illustrerò i risultati raggiunti e poi saranno gli iscritti a valutare il mio operato”.

A conclusione della giornata ci sarà la relazione dei candidati alla carica di coordinatore cittadino e il dibattito in presenza del Commissario provinciale della Federazione di Caserta Ciro Cacciola, del segretario regionale Enzo Amendola e del vice presidente del Consiglio provinciale di Caserta dottor Giuseppe Fiorillo. Il congresso entrerà nel vivo domenica 10 aprile, dalle ore 10 alle ore 13, presso la sede del Pd in piazza De Michele per lo svolgimento delle votazioni del coordinatore e del direttivo.

Nulla di ufficiale è dato sapere per ora, ma, in maniera ufficiosa, si prospetta la presentazione di un’unica lista a conferma della compattezza del partito che, durante il triennio che ha visto Parisini come segretario, è cresciuto notevolmente e, nonostante i tentennamenti iniziali, ha raggiunto ottimi risultati. Numerose sono state, infatti, le iniziative con le quali il Pd è sceso in piazza che hanno aiutato il partito a carpire le opinioni della popolazione e lavorare per il proprio miglioramento; ma talvolta tali manifestazioni sono servite per lo scopo al contrario, ossia far capire alle persone che il Pd esisteva e scendeva in piazza per dimostrare la volontà di continuare a lottare per il raggiungimento dei propri obiettivi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico