Caserta

Stop Camorra: “Il turismo per rilanciare Caserta”

 CASERTA. “Il futuro di Caserta può essere uno solo, lo sviluppo turistico. Per realizzarlo concretamente c’è bisogno assolutamente che Pio Del Gaudio diventi il prossimo sindaco, …

… in modo da costituire la filiera istituzionale capace di poter portare a compimento quello che è il nostro progetto per il rilancio totale del turismo di Caserta ed anche di tutta la sua provincia”. Lo afferma Luigi Cangiano, presidente della lista “Stop Camorra” che sostiene Del Gaudio sindaco.

“Caserta – continua Cangiano – ha l’onore di ospitare una delle più belle e grandi regge mai costruite al mondo, che nonostante sia uno dei monumenti più visitati ogni anno non riesce a portare che pochissime risorse economiche al turismo. Accade ciò perché Caserta negli ultimi 30 anni, ossia, dal terremoto del 1980 ad oggi, non ha avuto più una programmazione turistica adeguata. Mentre negli anni ‘60 grazie a grandi politici come Giancinto Bosco aveva. Il nostro progetto deve interessare comune di Caserta, provincia di Caserta, regione Campania e governo nazionale. Esso consiste, in estrema sintesi, nel recuperare completamente il litorale domitio alla sua vocazione turistica, nella costruzione di un attrattore turistico per i giovani, che secondo noi sarebbe adeguatamente rappresentato da un megaparco di divertimenti, nella creazione di pacchetti di turismo culturale ed enogastronomico, che mettano in luce tutte le ricchezze culturali e culinarie presenti non solo a Caserta ma in tutta la provincia. Recuperare oggi il litorale domitio è un investimento sicuro ed inderogabile, perché si andrebbe ad intercettare un gran numero di turisti prima destinati a Paesi come la Tunisia o l’Egitto, che oggi per la loro instabilità politica vedranno crollare in massa il numero di turisti europei che prima affollavano le loro spiagge. In tal modo i turisti non sarebbero più solo degli ingombranti e poco produttivi turisti mordi e fuggi, ma diventerebbero dei turisti stanziali capaci di portare degli aumenti esponenziali nel Pil prodotto dal turismo a Caserta ed in tutta la sua provincia, dando un lavoro adeguato ai tanti giovani che attualmente non trovano occupazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico