Caserta

Rifiuti, Maietta (Fli) attacca i consiglieri regionali del Pdl

Giovanna MaiettaCASERTA. Giovanna Maietta, candidata del Fli, si scaglia contro il provvedimento approvato dal Consiglio regionale legato al ciclo di gestione dei rifiuti, che apre la porta di Caserta ai rifiuti di Napoli.

“E’ l’ennesima dimostrazione – sottolinea la candidata del Fli– di come i nostri rappresentanti abbiano sposato la causa del napolicentrismo e dei loro rifiuti. Il Pdl con Angelo Polverino e Daniela Nugnes aprono ai rifiuti di Napoli sul nostro territorio. Il loro voto è stato determinante. Napoli entrerà nuovamente in crisi e la nuova emergenza dovrà essere risolta nel casertano”. Non ha dubbi Maietta rispetto ai rischi che potrebbero derivare per il nostro territorio a seguito della decisione della Regione.

“Siamo vulnerabili e continuiamo a subire le cicliche emergenze napoletane. Questa volta – continua – l’imposizione viene dal provvedimento regionale sulla solidarietà delle province a raccogliere i rifiuti di Napoli, condivisa, sostenuta e votata dal Pdl casertano. Una norma paragonabile per certi aspetti al protocollo di Bertolaso sui rifiuti a Caserta. Polverino è diventato il nemico dichiarato dei casertani. Il Presidente della Provincia di Avellino, Cosimo Sibilia, minaccia di andarsene dal partito e lui, ostinato, continua a fare danni. Questo la dice lunga – precisa Maietta – su come Caserta risponderà a tutte le richieste napoletane, qualora Pio Del Gaudio dovesse essere eletto Sindaco. Come Sindaco sarebbe troppo debole per una levata di scudi contro i suoi superiori. Quei superiori che oggi hanno preparato il campo per sversare nuovamente a Caserta”.

Il fatto che nessuno dei Consiglieri casertani abbia votato contro è anche un tacito assenso a rendere disponibile il territorio per ospitare i rifiuti. Ecco come hanno votato i consiglieri casertani: Romano, Polverino, Nugnes, Grimaldi e Giordano a favore, mentre Caputo, Fabozzi e Consoli si sono astenuti. L’unico che non ha condiviso ed ha abbandonato l’aula è stato il consigliere Gennaro Oliviero.

“Paghiamo un prezzo molto alto. Alla mancata responsabilità per la difesa del territorio – conclude Maietta – bisogna aggiungere la scarsa affidabilità dei politici del Pdl, che in campagna elettorale dicono una cosa e una volta eletti ne fanno un’altra. Il tradimento elettorale è diventato una loro abitudine. Hanno vinto una campagna elettorale sulla questione rifiuti e siamo sempre in emergenza e le problematiche ambientali sono accresciute da quando governano la Regione e la Provincia. A Caserta nemmeno l’ombra di una bonifica ma solo discariche. Non sono credibili. Caserta sprofonderà nel baratro con l’accoppiata Del Gaudio-Polverino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico