Caserta

“Premio esagono” a tre ricercatori facoltà scienza farmaco e ambiente

 CASERTA. Tre laureati della facoltà scienza del farmaco e dell’ambiente si aggiudicano il “Premio Esagono” giunto alla sua seconda edizione.

Un’iniziativa che si è potuta realizzare grazie alla sinergia tra il Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del lavoro d’Italia, e la facoltà di via Vivaldi. La giuria composta dal preside della facoltà Paolo Vincenzo Pedone, dal prof. Andrea Buondonno, da Giovanni Bo componente del settore della Pmi di Confidnuustria Caserta, dal past president della Federazione Italiana Maestri del Lavoro d’Italia Gian Luigi Diamantini, dal presidente del CeSAF Mauro Nemesio Rossi e dal commercialista Giuseppe Luberti, figlio del defunto ed attivissimo console dei maestri del lavoro Antonio Luberti, ha esaminato con attenzione i lavori presentati ed ha ritenuto di scegliere per il tema aria: la dott.ssa Silvana Canzano di Caserta dottorato di ricerca Risorse ed Ambiente che ha presentato la tesi “Inquinamento climatico monitoraggio e tecniche di abbattimento”; per il tema acqua il dott. Emilio Cuoco di Santa Maria Capua Vetere dottorato di ricerca XXI ciclo metodologie fisiche innovative per la ricerca ecologica che ha presentato un lavoro tutto in inglese dal titolo: “Investigation of natural and anthoropogeni Processes affecting groudwaters geochememistry of the Caserta province”, e per il settore terra: Pierclaudio Odierna del dottorato di ricerca, Funzioni, Dinamica e gestione del sistema suolo- pianta, dal titolo “Pedocaratiere: proposta di un modello di interpretazione dei caratteri significativi del suolo e della loro variabilità spaziale tramite tecniche di analisi multivarata”.

Inoltre, la giuria ha ritenuto a segnalare Margherita Lavorgna di Pugnianiello (Bn) dottorato di ricerca in processo biologici e Biomolecole con la tesi sul tema:”Valutazione dell’attività estrogeno Mimetica di xenobiottici”.

La cerimonia di premiazione è prevista nella sala convegni della prefettura di Caserta subito dopo la tornata elettorale. Il quell’occasione alla presenza di autorità, gli autori spiegheranno il loro lavoro agli alunni del liceo Manzoni e dell’Itc Terra di lavoro, scuole partner del centro studi del alta formazione dei maestri del lavoro. Ci sarà una lectio magistralis del prof. Andrea Buondonno che è il referente dell’ateneo con i maestri del lavoro, coordinerà il lavori la dirigente scolastica Adele Vairo.

“Caserta sta dimostrando di essere una provincia tra le più attente all’attività degli insigniti – ha commentato Il past president della federmaestri Gianluigi Dimantini – Quello che sembrava una semplice sperimentazione lo scorso anno, si dimostra oggi un splendida realtà. Il premo, infatti, unico in Italia, per la peculiarità della facoltà, è il giusto contraltare ai corsi che i docenti della Sun realizzano per i maestri del lavoro italiani al fine di migliora la loro professionalità da trasportare nel mondo della scuola”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico