Caserta

Macrico, Falco critica le scelte del commissario

Luigi Falco CASERTA. Luigi Falco tratta nel suo blog l’argomento Macrico dissentendo completamente dalle scelte del commissario prefettizio che ha provveduto a rideterminare l’oggetto dei fondi Por Campania “Più Europa” previsti per l’acquisto dell’ex Macrico, destinandoli ad altri interventi.

“Il discorso Macrico è puramente politico e non andava fatto da un commissario prefettizio. – dichiara il candidato sindaco – Lo avevo personalmente invitato a non assumere ruoli politici sulla destinazione dei fondi regionali. Quei soldi servivano per l’acquisizione del Macrico e solo la città può decidere in maniera diversa. I progetti che sono ora finanziati con i soldi che appartenevano al Macrico sono di alta valenza e già tutti programmati nella mia amministrazione, quindi non discuto la valenza dei progetti alternativi. Dico soltanto che tutte le opere che si dovrebbero finanziare con i trentaduemilioni di euro non valgono la speranza che i casertani avevano di ottenere una città più competitiva realizzando il progetto Macrico. Non accetto neanche l’affermazione, e mi piacerebbe su questo un pubblico dibattito, che la somma prevista (30 milioni di euro) non bastava neanche all’acquisto del suolo da parte del sostentamento clero, perché credo che dialogando con il sostentamento clero, si poteva arrivare ad una sintesi per cui le richieste potevano essere riviste così come le offerte. Il Comune di Caserta, con questi soldi, avrebbe potuto iniziare la trattativa per l’acquisto dell’area. Dissento quindi, su questa decisione perche non c’era nessuna scadenza che impediva di rinviare il discorso subito dopo l’elezioni amministrative. Studierò eventuali formule di modiche a questa delibera perché non si consideri il progetto Macrico un’altra occasione perduta per Caserta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico